Gioielleria rapinata a Palermo, tre malviventi arrestati poco dopo il colpo

Share

Erano entrati in una gioielleria in via Foppa, a Milano, lo scorso 14 luglio, sfondando la porta e la vetrina e avevano sottratto 40mila euro in preziosi e 6mila in contanti.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia "Zito e De Rosalia sono entrati in gioielleria e hanno avviato una breve trattativa per l'acquisto di alcuni monili con la proprietaria, che si trovava da sola in negozio. Con violenza e vigliaccheria - spiegano dalla Questura - De Rosalia e Zito hanno immobilizzato la vittima, imbavagliandola, legandola con nastro adesivo e chiudendola dentro lo stanzino". Nell'esercizio commerciale c'è un sistema di videosorveglianza che trasmette le immagini ai sistemi di telefonia mobile.

Il palo armato di pistola li ha minacciati e fatti allontanare. Due di loro sono riusciti a far perdere le loro tracce, dileguandosi a piedi.

Luciano Spalletti: "Ora l'Inter è da 4"
Potessi tornare indietro, risponderei con un sì ancora più convinto, con "s" maiuscola. Ma è soprattutto quando passa loro palla che li tratta da veri fratelli .

L'intera refurtiva è stata, così, recuperata e riconsegnata ai gioiellieri. All'interno dell'auto sono state rinvenute, inoltre, la pistola usata per il colpo, anche 600 in banconote false da 5 euro.

La titolare chiusa nello stanzino era stata, nel frattempo, soccorsa e tranquillizzata. Indagini sono in corso per risalire all'identità dei complici.

Share