Liverani: "Bisceglie? Occhio alle trappole"

Share

"Giocare a calcio senza pubblico non è calcio - commenta il tecnico -".

Queste le considerazioni del tecnico, nella consueta conferenza stampa della vigilia, anche sulla decisione che la gara venga giocata a porte chiuse. A Bisceglie ci saranno trappole alle quali non dovremmo cadere. Il Bisceglie ha qualità, fisicità nonché gli elementi per metterci in difficoltà.

Patenti guida, scoperta un'evasione fiscale da 1,5 milioni di euro
I dipendenti inquadrati con Contratto di collaborazione continuativo (Cococo) erano impiegati come dipendenti a tempo pieno.

Sulle indicazioni di formazione ha aggiunto: "Non sarebbe prudente da parte nostra rischiare Tabanelli ora, poco dopo il suo arrivo. Per il trequartista sono in lizza Tsonev, Costa Ferreira e Torromino, mentre in difesa con Cosenza squalificato ci sono tre giocatori per due posti". Impegni ravvicinati? Nessuna problematica, abbiamo una rosa competitiva e una buona quantità di elementi utilizzabili. "Ormai siamo nelle mani delle decisioni di chi decide cose senza un criterio preciso; i nostri tifosi hanno il diritto di seguire la squadra, se ci sono problemi di ordine pubblico va bene, ma inutile inventarli se non ci sono".

In chiusura non è mancata una battuta sulla celebre dichiarazione dell'ad catanese Lo Monaco circa il Catania pronto a "mordere il culetto" del Lecce: "Ognuno fa quello che reputa meglio per lui. A questo si aggiunge che loro hanno un nuovo allenatore e poi contro la capolista la concentrazione è sempre più alta". "Negativamente, invece, non ne parlo proprio".

Share