Napoli, Mario Rui è una certezza; "Come se fossi qui da sempre"

Share

BENEVENTO – “Ci hanno messo in difficoltà, complimenti a loro.

CRESCITA – “Non sono ancora al 100%, ma piano piano ci sto lavorando”. "E' una squadra forte, merita il nostro rispetto".

RUOLO IN CAMPO - "Io mi sento a mio agio sulla sinistra, a prescindere che giochi più alto o più basso: se capita che devo accentrarmi lo faccio perché conosco i movimenti ma preferisco rimanere largo". Va migliorato lapproccio alla partita, in modo tale da non dare fiducia alla Lazio”. Questo gruppo è bellissimo, ho la sensazione di essere qui da sempre.

Omicidio nel centro di accoglienza, ucciso giovane del Ghana
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Ad inizio anno puntavo molto sulla Champions, ma adesso siamo concentrati sull'Europa League, nessuno di noi vuole snobbarla. Ho trovato dei ragazzi eccezionali e umili, mi hanno accolto al meglio”. Il pareggio è stato importante prima della ripresa, poi siamo rimasti concentrati e attenti senza subire più nulla. Sette giorni dopo lultima di campionato ci sarà il mio compleanno, speriamo che sia una festa continua”.

Lo spagnolo è intervenuto anche ai microfoni di Sky: "Non era per niente facile oggi contro la Lazio, che è una bellissima squadra, però noi stiamo bene e in forma, e quindi è andata bene così". Ho ritrovato lo stesso Sarri che c'era ad Empoli: la voglia di far bene, di vincere, di curare ogni dettaglio. Credo che alla fine non farò parte della spedizione di Russia 2018”.

Share