Nazionale, Costacurta ha già contattato il primo nome

Share

Il nuovo commissario Roberto Fabbricini ha parlato dei progetti della Figc a "Si gonfia la rete", trasmissione di Radio Crc. Ci sarebbero tutte le condizioni affinché l'ex juventino possa riaccettare un ruolo così scottante ma allo stesso tempo entusiasmante e ricco di fascino.

"Ieri sera ho chiacchierato con Costacurta e credo di poter dire che oggi ha gia' iniziato con i primi contatti telefonici anche approfittando del fatto che Mancini e' a Roma per cui potrebbero essersi sentiti gia' ieri sera".

Adesso che i commissari sono stati nominati serve risolvere il mistero legato al nome del prossimo CT dell'Italia. Il probabile nuovo Ct dell'Italia, dopo un anno senza allenare, il 1° giugno 2017 ha firmato un contratto con lo Zenit San Pietroburgo. "E' una grande sfida per noi, ma dobbiamo fare del nostro meglio in tutte le competizioni".

Terremoto Oggi in Toscana: scossa a Camaiore in provincia di Lucca
Tant'è vero che tutte le scuole sono regolarmente aperte. "Al momento non sono previste ordinanze di chiusura scuole". Non ci sono stati danni a cose e persone.

Così Fabbricini: "Conte, Mancini, fino ad Ancelotti o Ranieri, questi sono i nomi". Conosco bene Mancini e la porta non è chiusa neanche per Ranieri: abbiamo i migliori allenatori del mondo. E ogni stagione ne vengono fuori altri.

Il Mancio in carriera (da allenatore) ha vinto la medaglia di bronzo ai Mondiali del 1990 (allenata dal Azeglio Vicini, recentemente scomparso), un bronzo e un argento agli Europei di calcio Under-21. Fra le priorità del nuovo calcio italiano, la scelta di un nuovo commissario tecnico. E dunque a lungo, ieri nel Salone d'Onore del Coni, questo è stato l'argomento che si è rincorso, rimpallato tra commissario (Fabbricini) e vice commissario (Costacurta), con totale trasparenza, figlia della voglia di dare subito un segno di ripartenza all'opinione pubblica, dopo l'harakiri svedese che ci è costato la Russia. L'ultimo ex calciatore, anche lui già milanista, a scegliere un commissario tecnico era stato Demetrio Albertini, con la Federazione anche in quel caso commissariata e affi data a Guido Rossi.

Share