Omicidio in Sardegna, 56enne pestato a morte

Share

E' morto così Vincenzo Crisponi, 56 anni. Crisponi ha raggiunto via Satta in sella ad uno scooter. Vicino ad un circolo privato è stato avvicinato dai due uomini. A quanto parte la vittima era già nota alle forze dell'ordine. Il 56enne ha rifiutato, rispondendo in malo modo a Farigu, proferendo parole ingiuriose nei confronti di Siddi. A quel punto sono iniziate le botte: pugni, schiaffi e calci. Crisponi è finito a terra agonizzante, a quel punto i due sono fuggiti a piedi, allontanandosi dalla zona. Una aggressione brutale sotto gli occhi di decine di persone, anche dei bambini che giocavano nel parco comunale di Capoterra.

Ape Volontaria 2018, via ai pagamenti: requisiti e modalità
Tramite lo stesso, inoltre, si potrà presentare richiesta all'Inps per accedere all'Ape . Le domande presentate non sono revocabili, ma c'è un "paracadute" se si cambia idea.

L'episodio è avvenuto intorno alle 17: al 118 è arrivata una richiesta d'aiuto per un uomo a terra da alcuni passanti. I soccorsi per trenta minuti hanno provato a salvargli la vita ma non c'è stato nulla da fare. Al loro arrivo, i carabinieri hanno transennato la zona e avviato le indagini. S., 43 anni, e F. F., di 41, a disposizione del magistrato. Sul luogo dell'omicidio è stato trovato anche un taglierino, ma non si sa se sia stato utilizzato nel delitto.

Share