Processate il sindaco di Bagheria

Share

Cinque è però coinvolto in un altro filone dell'inchiesta: è accusato di avere concordato illegalmente con l'ex commissario della città metropolitana Manlio Munafò e Salvatore Rappa, legale rappresentante della società sportiva Nuova Aquila Palermo, l'affidamento del Palasport a Comune e società in partnership. Nell'indagine sono state coinvolte altre 21 persone tra imprenditori, funzionari comunali e un dirigente della Regione.

IL CASO. Il "caso Bagheria" è scoppiato nel mese di settembre, quando Cinque è finito al centro dell'indagine della Procura di Termini su presunti illeciti nella gestione dei rifiuti, favoritismi nell'assegnazione degli appalti e agevolazioni in favore dei parenti. Dopo la notizia dell'apertura d'inchiesta, il primo cittadino si era autosospeso dal Movimento 5 stelle.

Il sindaco del Movimento Cinque Stelle di Bagheria "deve essere processato". "Fino al terzo grado di giudizio si è innocenti, farebbero bene a tenerlo a mente anziché agire da moderni Robespierre".

Elezioni politiche 4 marzo: ecco liste, candidati e modalità di voto
Successivamente, dalle ore 14 di lunedì 5 marzo, nelle regioni interessate, si svolgeranno gli scrutini per le elezioni regionali. Tale appendice, dopo l'espressione del voto da parte dell'elettore, viene staccata prima di inserire ogni scheda nell'urna.

Mannino (Insieme) - "Da notizie di stampa apprendo della richiesta di rinvio a giudizio per il Sindaco di Bagheria Patrizio Cinque per turbativa d'asta, falso, abuso d'ufficio e altri reati connessi".

"Per questo crediamo che gli elettori debbano riflettere bene su cioò che significherebbe affidare il governo del Paese a un personale politico che ogni giorno dà dimostrazioni di qualunquismo e di incompetenza". Di motivi per farlo ve ne sono tantissimi: "amministrazione a dir poco fallimentare, una situazione giudiziaria imbarazzante, anche se noi siamo sempre e comunque garantisti, la cacciata dal Movimento al quale appartiene, con la pubblica sconfessione che ne ha fatto il candidato premier Luigi Di Maio che non lo considera più un sindaco pentastellato".

Share