Ruby ter: Cipriani è all'Isola dei Famosi, il pm: "non sentiamola"

Share

Con tali motivazioni, in sintesi, il pubblico ministero Tiziana Siciliano e il suo collega Luca Gaglio, sono stati contrari alla richiesta di processo abbreviato condizionato proposto dall'avvocato Corrado Viazzo, legale di un'altra nota showgirl del Grande Fratello 6: Giovanna Rigato.

Oltre alle vicende legate al reality show, nelle ultime ore il nome di Francesca Cipriani è apparso sulle prime pagine di tutti i giornali di informazione dato che la Procura di Milano, in merito al processo ter relativo allo scandalo conosciuto come "Ruby-gate", ha dato parere negativo alla richiesta di rito abbreviato avanzata dai legali di Giovanna Rigato.

In realtà, dato che la Cipriani è coinvolta in un procedimento connesso al processo ma non centrale per il suo svolgimento, potrebbe avvalersi della facoltà di non rispondere, ma questo non le risparmierebbe di dover comparire in aula. La richiesta è stata presentatanell'udienza preliminare davanti al gup Maria Vicidomini in unodei filoni del caso Ruby ter, che vede imputato anche SilvioBerlusconi, e il giudice si dovrà esprimere il prossimo 26marzo.

Rigato, ballerina in programmi tv, anche lei presente alle serate di Villa San Martino e indagata in un altro fascicolo ancora aperto per tentata estorsione nei confronti di Berlusconi (gli atti dovrebbero essere trasferiti a Monza), ha chiesto l'abbreviato, che prevede lo sconto di un terzo della pena.

Il Commissario Montalbano: il ritorno con due nuovi episodi
Due scene tratte dal film Il Commissario Montalbano: La Giostra degli Scambi , in onda questa sera alle 21.25 su Rai Uno . Non soltanto guardando la puntata, ma facendo schizzare l'hashtag Montalbano fra i trend di Twitter .

L'Isola dei Famosi 2018 è sicuramente un'edizione poco fortunata: dopo circa tre settimane due naufraghi hanno abbandonato il programma e il caos canna-gate si è abbattuto sul programma condotto da Alessia Marcuzzi.

Nel caso l'istanza venisse accolta dal gup (l'imputata potrebbe anche chiedere e ottenere, semmai, l'abbreviato 'semplice', non condizionato a deposizioni) si arriverebbe in tempi rapidi ad una prima sentenza sul caso Ruby ter. La difesa semmai, secondo i magistrati, potrebbe depositare un verbale difensivo scritto con la testimonianza a cui è interessata.

Al centro della tranche in udienza preliminare ci sono i versamenti più recenti dell'ex premier - già a processo a Milano con altri 23 imputati, prossima udienza il 7 maggio - fino all'autunno 2016, a Aris Espinosa, Elisa Toti, Miriam Loddo e alla stessa Rigato in cambio del loro silenzio nei processi. Oggi la difesa dell'ex Cavaliere, però, ha chiesto al gup che venga dichiarata la nullità di parte degli atti che devono tornare a Monza e Treviso. I pm si sono opposti evidenziando anche un 'paradosso': nel procedimento Ruby ter a Torino, infatti, la stessa difesa di Berlusconi ha chiesto che gli atti tornino di nuovo a Milano.

Share