TORINO. Previsioni meteo per mercoledì 21 febbraio

Share

Cieli nuvolosi al mattino, ma senza fenomeni di rilievo; peggioramento a partire dal pomeriggio con deboli piogge che si estenderanno sino alle ore serali. Al Centro instabilità diffusa con piogge e rovesci in intensificazione soprattutto sulle Adriatiche. Fenomeni sparsi anche nel corso della serata con quote neve oltre 200-400 metri.

Le temperature scenderanno in molte parti d'Italia; fanno eccezione la Lombardia del sud, il Triveneto, l'Emilia-Romagna, la Toscana, le Marche e il sud della Sicilia, dove massime e minime saranno in lieve rialzo.

Allerta Meteo- Mentre le cronache di tutti i principali siti meteorologici sono giustamente concentrate sull'episodio di Burian prospettato per fine mese, quando un'eccezionale ondata di gelo siberiano porterà l'Europa intera nel freezer con il parziale coinvolgimento dell'Italia che vedrà crollare le temperature su valori polari in tutto il Centro/Nord, in questa settimana rischiano di passare in sordina due violente ondate di maltempo che provocheranno piogge, temporali e abbondanti nevicate fino a bassa quota.

Cielo nuvoloso o a tratti molto nuvoloso con possibilità di deboli precipitazioni e isolate precipitazioni più probabili sui settori appenninici, amiatino e in prossimità della costa centro-meridionale; possibili nevicate fino a quote di fondovalle sui versanti emiliano-romagnoli (in particolare Alto Mugello e Val Tiberina) e fino a quote collinari tra Colline Metallifere e M. Amiata.

Venti: In pianura venti deboli/moderati da Ovest/Sud-Ovest in rotazione dai quadranti Nord-Orientali nel pomeriggio, in quota venti moderati da Est/Nord-Est. Piogge o rovesci diffusi ed anche nevicate le avremo sulle zone interne sopra ai 500 metri.

Perugia, accoltellato un militante di Potere al popolo
La vittima è stata quindi colpita con tre colpi di arma da taglio mentre un altro uomo che era con lui è stato colpito alla testa .

Temperature minime in calo con possibilità di locali gelate nell'interno, massime in lieve aumento.

Venti: localmente forti di bora sulle regioni di nord-est, settentrionali sulla Liguria, di maestrale sulla Sardegna, occidentali sulla Sicilia meridionale e meridionali sulla Puglia meridionale. Neve oltre 700-1200 metri. I mari risulteranno generalmente mossi. Venti forti e mari mossi.

Temperature in calo le massime, pressoché stazionare le minime (inferiori alle medie stagionali).

Previsioni meteo a cura del Centro Meteo Italiano.

Share