Trans allatta grazie a una terapia ormonale

Share

Trans, donna transessuale riesce ad allattare.

Con una terapia ormonale specifica una trans, in terapia femminilizzante da diversi anni, è riuscita ad allattare il figlio avuto dalla compagna, è ilp rimo caso al mondo registrato ufficialmente dalla scienza di una transgender in grado di allattare un bambino.

Il medico, ha deciso di prescrive per la paziente un regime graduale di progesterone ed estradiolo che consentissero di produrre il latte materno. Così, dopo che la sua compagna si era rifiutata di allattare, la donna si era rivolta al Center for Transgender Medicine and Surgery del Mount Sinai Hispotal di New York per chiedere di potersi sottoporre al trattamento sperimentale.

Strootman: "Napoli e Juve non devono vendere come noi"
Ma nel calcio non si sa mai: la Roma puo' preferire un altro calciatore a me oppure io potrei voler andare via in futuro . Ma per fare questo dobbiamo migliorare. " Ho rinnovato ed ho intenzione di restare a lungo qui ".

La terapia selezionata per poter indurre l'allattamento nella transgender comprendeva appunto ormoni, un farmaco per la nausea e uno per la stimolazione del seno.

Solitamente nell'organismo femminile, un ormone chiamato prolattina stimola la produzione di latte subito dopo il parto, ma questo ormone non è disponibile come farmaco.

Grazie alla cura, la trans è arrivata a produrre 227 grammi al giorno circa di latte. "Non c'è motivo per cui le cellule di questi seni non possano produrre latte allo stesso modo delle donne non transgender, anche se non è chiaro fino a che punto i farmaci abbiano aiutato". I medici hanno quindi applicato alla paziente il protocollo ormonale per la "lattazione indotta non puerperale", che si usa anche per le donne per stimolare la produzione di latte. "Per quanto ne sappiamo, la sola stimolazione del seno potrebbe essere sufficiente". La vicenda, la prima di questo tipo nella letteratura scientifica, è stata descritta sulla rivista Transgender Health. Periodo durante il quale, precisano gli autori, la crescita del piccolo è stata regolare. Una vicenda opposta a quella di Trevor McDonald, un trans che si stava sottoponendo a terapia mascolinizzante, salito alla ribalta delle cronache nel 2016 quando ebbe due figli regolarmente allattati. Gli autori dello studio in un'intervista al Washington Post hanno dichiarato: "Noi vogliamo offrire ai nostri pazienti tutte le opzioni possibili e questo caso è un passo in avanti".

Share