Abbiategrasso: 8 marzo Giornata Internazionale della Donna

Share

In Italia, a partire dagli anni 50 cominciò a diffondersi una versione diversa.

Ebbene, da tutte le ricerche effettuate non esistono prove e documenti che confermino questo orribile episodio. Le marce di protesta delle lavoratrici statunitensi tenute all'inizio del Secolo scorso ed il tragico incendio nella fabbrica della Triangle Shirtwaist Company del 1911 hanno portato all'istituzione della Giornata Internazionale delle Donne che celebriamo ancora oggi. Non mi capita spesso di avere un pubblico ampiamente rappresentato da signore e giovanissime con cui poter parlare delle mille sfaccettature che contraddistinguono l'universo femminile che muta repentinamente, che si evolve, che guarda avanti.

L'8 marzo, Giornata internazionale della donna e giornata di sciopero femminista promosso dalla rete Non una di meno. Anche perché ci sarebbe da discuterne.

Ed anche quest'anno ho potuto percepire il "senso di umanità" che il carcere suscita in chi lo visita, nonostante ed anzi forse proprio a causa della limitazione "estrema" della libertà personale. Comincio con il ricordare l'inserimento nello Statuto del Comune di Campobasso della Consulta Femminile e delle Pari Opportunità, un organo consultivo e propositivo che, partendo da una analisi dettagliata sulla condizione femminile nel territorio comunale, potrà elaborare proposte e progetti volti a sviluppare la cultura delle pari opportunità e a promuovere la partecipazione attiva delle donne alla vita pubblica e politica, in attuazione del principio di eguaglianza sancito dall'art.3 della Costituzione.

La Ferrari fa sognare: Vettel fa il record a Barcellona
Tanti giri anche per Haas (181 per Grosjean 5°), Toro Rosso (156 per Hartley 7°) e Force India (163 per Ocon 8°). Al decimo posto si è piazzato Robert Kubica con la FW41, macchina che non sembra essere nata benissimo.

Fino agli anni Settanta la Festa della donna si festeggiò quasi esclusivamente nei paesi dell'Unione Sovietica e in Cina. Dall'Australia all'America, le donne parteciperanno a marce, raduni, conferenze, eventi di networking e discussioni online per riflettere sui progressi fatti nel tempo, nonché sulle misure che possono essere adottate per continuare a promuovere l'uguaglianza di genere.

Nell'introduzione, la Preside Blonda ha indicato gli stereotipi sociali della donna, in cui vengono esaltati i caratteri estetici delle giovani donne, come un modello forviante per le giovani di oggi.

L'effetto è immediato: capiamo subito che manca qualcosa di molto importante, che ci manca qualcosa di fondamentale.

È una festa però che ha ben più valore dell'acquisto di mimose o dell'organizzazione di feste a tema. Per un bungabunga in grande stile qualche anno fa bisognava arrivare ad Arcore. Infatti, in quell'anno, le donne hanno conquistato il diritto di voto anche in Italia. Basta guardare la realtà nei gremi e nei consigli di amministrazione, dove le donne sono sottorappresentate.

Share