Arrestato "ladro sfortunato" nel Torinese: si ferisce durante la fuga

Share

"Non riesco a fermarmi, non ho un lavoro ed ho bisogno di rubare". Il ladro 43enne è stato arrestato dopo aver commesso un furto in un supermercato di Poirino. Per lui è il secondo arresto in un mese. Era già stato denunciato in stato di libertà innumerevoli volte per il reato di furto, il penultimo episodio risale al primo pomeriggio di domenica 4 marzo, ma l'ultimo colpo posto in essere nella tarda mattinata di martedì 6 gli è stato fatale, F. A. è stato arrestato dai poliziotti delle Volanti per il reato di tentato furto aggravato.

Allegri: "Dobbiamo fare i complimenti a tutti"
Al fischio finale lui scappa negli spogliatoi, quasi sempre con il sorriso, perché Massimiliano Allegri vine quasi sempre . Ma la squadra è stata paziente, ha aspettato il momento buono e poi in dieci minuti ha ribaltato la gara.

Dopodiché Giorgio I. ha rotto i vetri di una finestra ma si è ferito a una mano e ha fatto scattare il sistema d'allarme. Il protagonista della vicenda, un 43enne di Poirino (Torino), si è introdotto all'interno di un supermercato e ha atteso l'orario di chiusura in un ripostiglio. Qui ha trovato le chiavi del distributore dei Gratta e Vinci e ha rubato 477 tagliandi, per un valore di 2109 euro. Con la mano sanguinante non riesce ad arrampicarsi per raggiungere la finestra. La perquisizione personale ha portato al ritrovamento e al conseguente sequestro di 55 grammi di cocaina suddivisi in bustine da un grammo ciascuna. L'arrestato è stato tradotto presso il carcere di Imperia, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Share