Arsenal, Wenger: "Soffriamo a livello mentale. Gattuso? Mi dia lui qualche consiglio"

Share

Il Milan tornerà in campo questa sera. Su questa pagina le anticipazioni della partita, le probabili formazioni, il pronostico, per poi proseguire con l'annuncio delle formazioni ufficiali e la nostra cronaca scritta live con risultato e pagelle dei rossoneri.

Dall'inizio del 2017 i rossoneri hanno iniziato una striscia di risultati che sembrava impensabile fino a qualche mese fa.

Giovedì 8 marzo alle ore 19 si giocherà Milan-Arsenal, incontro valido per l'andata degli ottavi di finale di Europa League.

"Non è una sfida con lui, perchè in quello non c'è partita".

Reddito di cittadinanza, ecco come funziona la proposta del M5S
Una dura contrapposizione ha scatenato, tra i fautori del Reddito di cittadinanza e gli oppositori, la questione delle coperture . Ma poi l'elevato numero di telefonate ha fatto capire che in molti avevano creduto già attuate le promesse grilline .

Rino Gattuso è carico per la sfida di Europa League contro l'Arsenal.

Gennaro Gattuso ci crede, e a tre giorni dalla trasferta di campionato in casa del Genoa mette dentro i titolari per giocarsi un Europa League in cui non intende avere rimpianti di sorta. 'Ringhio' lo ha conosciuto a Milanello quando l'attuale tecnico del Milan era in prima squadra e un giovanissimo Astori iniziava il suo percorso nelle giovanili rossonere. Anzi no, anzi si: dipende come si alza Arsene al mattino. Poi è facile allenarli, ma qualsiasi cosa vedo in settimana sono giocatori che non mollano. Turn-over; anzi no, è scelta tattica; anzi si, è turnover.

QUI ARSENAL - Problemi per Wenger che dovrà fare a meno di Lacazette e Aubameyang. L'Arsenal è l'unica formazione di Premier League rimasta in corsa. I due cercano di giocare in verticale, appoggio della punta e della mezzapunta e a turno vengono dentro centralmente cercando uno-due al limite dell'area di rigore per imbucarsi. Al ritorno a Milano i Gunners si impongono per 2 a 0 nel finale di partita grazie ad un tiro di Fabregas da lontano che trafigge Kalac e un gol di Adebayor. La rosa è temibile, al netto della mancanza di un vero goleador, anche se spesso è sembrata messa in campo con sufficienza. Sto attraversando una fase delicata della mia carriera e in questo momento è lui che può dare consigli a me. Non mi stupisce vederlo allenare, già da giocatore studiava molto: tattica, avversari, conosceva bene il pallone e mi diceva che un giorno gli sarebbe piaciuto stare in panchina. I due tecnici hanno deciso le formazioni da schierare.

"Mica ha bisogno dei miei consigli".

Share