##Balotelli contro il senatore di colore della Lega: vergogna!

Share

"Vadano a casa. Ma la Lega non è razzista". Poche parole e tre punti esclamativi per sottolineare il proprio disappunto nei confronti dell'elezione in Parlamento del primo senatore nero d'Italia tra le fila della Lega Nord: si tratta di Toni Iwobi, 62 anni, responsabile Immigrazione del partito di Matteo Salvini. L'attaccante del Nizza, infatti, ha criticato Iwobi per la militanza in un partito che in più di un'occasione ha alimentato forti sospetti di xenofobia; inoltre, lo stesso Iwobi in passato si era sempre definito contrario all'immigrazione incontrollata.

Iwobi è ora un bergamasco doc, un imprenditore informatico di successo con una laurea in informatica ottenuta negli States negli anni '70. Ed è qui che avviene la svolta: la società di rifiuti scopre i titoli di studio di Iwobi e lo assume come impiegato.

Ucciso in strada, Nardella cacciato dal presidio
Sul ponte si sono ammassate trecento persone , praticamente quasi tutti i senegalesi che vivono a Firenze . Qualcuno ha anche sputato al sindaco, urlando contro lui e Matteo Renzi.

Toni Iwobi, nella giornata di ieri, ha voluto annunciare la sua vittoria con un lungo messaggio su Instagram: "Amici, è con grande emozione che vi comunico che sono stato eletto Senatore della Repubblica! Noi leghisti vogliamo risanare l'immigrazione, la vogliamo controllata, non siamo contro le persone, ma contro gli irregolari, i clandestini". "Dopo oltre 25 anni di battaglie nella grande famiglia della Lega, sta per iniziare un'altra grande avventura - ha scritto su Facebook - i miei ringraziamenti vanno a Matteo Salvini, un grande leader che ha portato la Lega a diventare la prima forza di centrodestra del Paese!".

Share