Benedetta Parodi abbandona Domenica In

Share

Con queste parole a ottobre scorso Fabrizio Del Noce aveva espresso il suo durissimo giudizio su Domenica In, proprio a ridosso del debutto dell'edizione condotta da Cristina e da Benedetta Parodi. Le sorelle Parodi erano partite felici e sicure di fare cose importanti alla guida di Domenica In tanto che il contratto di Benedetta era valevole per due anni, ma così non è stato. Quello che traspare con chiarezza è che la rivalità tra le due sorelle, e la presunta spaccatura, non siano tangibili e riscontrate.

Da settimane, ormai, non si fa altro che parlare del destino del programma televisivo domenicale: dopo l'ultima ipotesi di nuova conduzione - che si vociferava potesse essere affidata a Caterina Balivo - comincia a circolare una nuova indiscrezione: Benedetta Parodi lascia Domenica In.

Servirà questa misura drastica ad arginare la morìa di ascolti?

Fazio: "Bisogna ripartire, siamo in corsa per il terzo posto"
Dovremo lavorare sui nostri errori. "E' una questione mentale, rivedremo la partita per una settimana e lavoreremo". Errore di Manolas? Se in una gara non ci fossero errori le partite finirebbero 0-0, questo non è calcio.

C'è già chi vocifera che, considerati gli ascolti sempre molto bassi - non riescono a superare l'11% di share, ad eccezione della puntata dedicata interamente al Festival di Sanremo - anche la sorella Cristina non sarà riconfermata alla conduzione del programma per la stagione 2018-2019, posto che potrebbe essere preso da Antonella Clerici. Gli aggiustamenti in corsa hanno previsto che la presenza della minore delle Parodi si ridimensionasse sempre più: una ricetta in collegamento, un servizio nelle cucine dei vip, i saluti finali. "Benedetta Parodi è un nato da Rai1, ha una frottola televisiva di gran valore per altre reti, ci voleva un po' nato da era per in maggiore quantità per fortuna renderla un in maggiore quantità tradizionale per fortuna Rai1, mi dispiace, abbiamo ottimo nato da dozzinale contratto un discrepante fisionomia manipolazione per cui essa funziona educatamente". "Aveva bisogno di più tempo". Resta invece la sorella Cristina, sola al comando nel tentativo di ridare una spinta ai dati auditel.

La Rai aveva investito molto sulla accoppiata Cristina-Benedetta ma la conduzione bifronte non ha convinto il pubblico. "Mi dispiace moltissimo. Ci tenevano, era un nostro sogno da tempo". Per noi avrebbe avuto senso, sarebbe stato bello continuare.

Share