Botte e insulti a bambini di 3 anni: arrestate tre maestre d'asilo

Share

Le insegnanti, che si trovano ora ai domiciliari, sono accusate di aver sottoposto alcuni bambini, tra i 3 ed i 5 anni, a reiterati atti di violenza fisica, morale e psicologica, umiliandoli, con vessazioni e insulti di vario genere, di fronte all'intera classe.

Questa mattina tre maestre di una scuola dell'infanzia comunale sono state arrestate dai Carabinieri della Compagnia di Pomezia, su ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Velletri. A far scattare l'inchiesta le denunce presentate da quattro giovani mamme, allertate dai comportamenti strani e violenti dei figli.

Cina: Xi Jinping presidente a vita
L'emendamento include anche il " Pensiero di Xi Jinping " nella Costituzione, così come "il ruolo guida" del Partito Comunista Cinese (PCC) nel suo primo articolo.

Le tre maestre sono state sottoposte a procedimento penale per il reato di maltrattamenti in considerazione dei metodi educativi utilizzati. Ma non solo. Le maestre minacciavano i bambini dicendo loro che i genitori non li avrebbero più ripresi per portarli a casa e li avrebbero lasciati a scuola. All'interno dell'istituto sono state così installate telecamere e strumenti per l'intercettazione ambientale, che hanno rivelato l'orrore dell'asilo pontino; dalle immagini alcuni bimbi risultano essere stati strattonati per le braccia e per il grembiule, ed uno di loro tirato per i capelli. Altri ancora venivano costretti a stare in ginocchio o seduti su una sedia in un angolo della classe, isolati dagli altri compagni.

Share