Crotone: e se la Roma si distraesse?

Share

La Roma respinge inizialmente le offensive avversarie con grande maestria ma il Crotone è bravo ad infilarsi tra le linee e al 56′ trova il tempo per collezionare una chance a dir poco clamorosa: Trotta scatta in contropiede e si ritrova a tu per tu con Alisson, il centravanti manca il colpo vincente sparando addosso al portiere ma non è finita, sulla ribattuta si fionda Stoian che potrebbe colpire a botta sicura ma azzarda il cucchiaio senza centrare lo specchio. Controllando le probabili formazioni alla viglia della 29^ giornata di Serie A vediamo che spiccano proprio questi due nomi, anche se per Di Francesco si tratta di una mossa obbligata visto che De Rossi è stato fermato dal giudice sportivo. E' il preludio al gol: minuto 39, Pellegrini va a prendersi palla ai 20 metri e innesca sulla sinistra Kolarov, cross teso del serbo, El Shaarawy in acrobazia fa il tap-in che manda avanti la Roma, al primo vero tiro nello specchio (se si eccettua una conclusione sbilenca dai 25 metri di Dzeko dopo un quarto d'ora). In questo momento dobbiamo cercare di far punti in ogni partita, è una squadra deve dare tutto. - ha detto Beppe Ursino, ds dei calabresi - Domani andiamo ad affrontare una grande squadra, che si classificherà tra le prime quattro e che per batterla servirà il miglior Crotone, quello che gioca con la grinta e la cattiveria per poter portare a casa il risultato.

Tre successi nelle ultime uscite, contro Napoli, Torino e Shakhtar Donetsk. Il primo riguarda il ruolo di terzino destro, con Faraoni in vantaggio su Samprisi. In mediana ecco la capacità di impostare la manovra di un Mandragora che si è dimostrato prezioso anche in zona gol, mentre l'altro interno sarà Benali, prezioso innesto di gennaio. Zenga a caccia di altri punti per la corsa alla salvezza invece conferma in blocco la squadra che ha battuto per 4-1 la Sampdoria nell'ultimo turno con Trotta al centro dell'attacco.

Problemi per Zenga che continua ad avere tanti giocatori indisponibili: la formazione che scenderà in campo potrebbe essere la stessa che ha dominato contro la Sampdoria, anche se stavolta l'ostacolo sarà ancora più difficile. Davanti out Perotti (non convocato) il tridente è composto da Gerson, Dzeko ed El Shaarawy: panchina per Under e Schick. Risponde Di Francesco con Strootman e Florenzi.

Milan, il nuovo acquisto è Conti: domani possibile panchina contro il Chievo
Domani scenderà la squadra migliore in campo, nessun ragionamento. "Serve entrare in campo e attaccare subito il Chievo ". Io a casa non pianifico o faccio tabelle, vivo ogni gara con questi ragazzi eccezionali che mi danno tutto.

QUI ROMA - Modulo speculare per Di Francesco che dovrebbe schierare i suoi con Alisson tra i pali, pacchetto arretrato composto da Peres e Kolarov sulle fasce mentre al centro Fazio e Manolas.

ROMA (4-3-3): Alisson 6.5; Peres 6.5, Fazio 6, Juan Jesus 6, Kolarov 7; Nainggolan 7.5, Gonalons 6, Pellegrini 6.5; Gerson 6, Dzeko 6, El Shaarawy 7.

A disp.: Lobont, Skorupski; Capradossi, Schick, Silva, Valeau, Manolas, Antonucci.

Share