Europa League in salita per Gattuso: Milan-Arsenal 0-2. Pari Lazio

Share

68': Calcio d'angolo battuto da Suso con la difesa che respinge sui piedi di Ricardo Rodriguez che però colpisce male mandando la palla a lato.

62' Cambio per l'Arsenal: Maitland NIies prende il posto dell'infortunato Kolasinac. Panchina per Milinkovic Savic, al suo posto Murgia.

60' - Ammonito Kolasinac per fallo di mani.

45°- Ci saranno 4 minuti di recupero. Suso mette in mezzo il pallone, Xhaka anticipa Bonaventura. La sfera rimbalza fuori dalla porta. E al Milan non resta che leccarsi le ferite. Emblematico il rigore in movimento calciato alle stelle nei primi minuti del secondo tempo.

Cade il Milan a San Siro: l'Arsenal si impone grazie ai gol di Mkhitaryan e Ramsey.

8' Arsenal vicino al gol.

Il vantaggio dà sicurezza all'Arsenal che continua a fare la partita, seppure a ritmi bassi, e nel finale di tempo cambia ritmo e ha una serie di occasioni. Dopo 5 minuti di recupero l'arbitro dichiara la fine delle ostilità.

45' - Atterrato Suso, punizione dal limite.

43' - Welbeck se ne va sulla destra e si mangia il raddoppio anche per una grande parata di Donnarumma.

10°- Il Milan risponde con Cutrone, che servito da Calhanoglu non trova però la porta difesa da Ospina.

Milan, Gattuso:

28′ - Retropassaggio sbagliato di Calabria per Donnarumma, corner per l'Arsenal.

Lo svizzero si fa vedere poco in fase di impostazione, ma compie un prezioso lavoro oscuro per limitare l'efficacia sulla trequarti dei rossoneri.

37' - Bonaventura: tiro cross molto insidioso che lambisce il palo. Punizione invitante per il Milan.

34' - Molto scivoloso il terreno di San Siro.

L'armeno si conferma infallibile in Italia, dopo i gol segnati in nazionale. Sul 2-0 dunque si conclude la sfida del Meazza. Palla filtrante per Mkhitaryan che entra sul destro e mette la palla alle spalle di Donnarumma sopratutto grazie ad una sfortunata deviazione di Leonardo Bonucci che mette fuori causa il proprio portiere.

6' - Chambers a terra dopo uno scontro fortuito, poi si rialza.

2' - Due angoli consecutivi per il Milan.

- Prima del pronti-via, un minuto di silenzio in ricordo di Davide Astori.

Nelle probabili formazioni di stasera i due tecnici schiereranno, infortunati a parte, quanto di meglio hanno a disposizione: i rossoneri per continuare a inseguire una vittoria europea che potrebbe cambiare la stagione, i londinesi invece per salvarla dopo aver perso tutti gli altri obbiettivi disponibili, compresa una FA Cup dove è arrivata, per la prima volta sotto la gestione-Wenger, una precoce eliminazione al terzo round. Un lunghissimo applauso per il giocatore scomparso nella notte tra sabato e domenica a Udine. Il prestigio europeo in palio in questa sfida, quella polverina magica che ti avvolge in un'aura di invincibilità, che ti rende temuto e invidiato, che fa pregare gli avversari di non incontrarti sul loro cammino, conta per il Milan forse anche di più di un quarto di finale di Europa League da conquistare.

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria (79' Borinj), Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone (69' André Silva), Calhanoglu (62' Kalinic).

EuroJuve, impresa a Wembley: Higuain e Dybala ribaltano il Tottenham
Bravura ma anche fortuna per Buffon e compagni, apparsi lontani parenti della formazione che domina in Italia. La reazione della Juventus c'è, ma il destro di Pjanic dal limite al 42' termina a lato.

Share