Fiorentina e Cagliari ritirano la maglia numero 13 di Davide Astori

Share

Dalla mezzanotte di stasera saranno in vigore divieti di sosta in via Magliabechi, largo Bargellini (da piazza Santa Croce a via delle Pinzochere), Corso Tintori, Borgo Santa Croce e via dei Pepi (da via del Fico a piazza Santa Croce). Quel giorno, come annunciato dal sindaco Dario Nardella, sarà proclamato il lutto cittadino.

L'autopsia disposta per Astori, che aveva appena 31 anni, descrive una "morte cardiaca senza evidenza macroscopica, verosimilmente su base bradiaritmica". Il primo esame scientifico sul corpo del calciatore è stato eseguito dal direttore del Centro di patologia vascolare dell'Università di Padova, Gaetano Thiene, e dall' anatomopatologo, professore di medicina legale all'Università di Udine, Carlo Moreschi. La Procura ha così firmato il nulla osta per la restituzione della salma ai familiari. "L'auspicio della famiglia è che venga archiviata l'inchiesta il prima possibile per una tragica fatalità, imprevedibile, inevitabile e ineluttabile", ha rimarcato.

Il calcio italiano è ancora sotto shock per ciò che è successo a Udine domenica 4 marzo, la Fiorentina e Firenze hanno perso il loro capitano, il giovane calciatore Davide Astori, nato a San Giovanni Bianco in provincia di Bergamo, il giocatore è stato ritrovato senza vita nella sua camera d'albergo. Il tutto in un clima di silenzio carico di dolore e commozione, interrotto soltanto, alla fine, dagli applausi di qualche tifoso presente.

Pd, Orfini: Renzi si è dimesso formalmente, insensato discuterne ancora
Da subito, a partire dalla composizione delle delegazioni che saliranno al Colle per le consultazioni. E' quanto emerge dalla riunione dell'area Orlando che si è appena conclusa alla Camera.

"La Fiorentina informa che mercoledì 7 marzo, all'interno del Centro Tecnico della Federazione Italiana Giuoco Calcio a Coverciano, al fine di poter rendere il giusto omaggio a Davide Astori, sarà aperta al pubblico la camera ardente".

Morte Astori, Chiellini si commuove in diretta: "Pensiamo a lui continuamente" Al termine della vittoriosa trasferta di Londra contro il Tottenham, che è valsa alla Juventus la qualificazione ai quarti di finale di Champions League, il difensore bianconero Giorgio Chiellini ha voluto ricordare Davide Astori: "Il nostro pensiero va a lui in qualsiasi momento". Si sono fatti tutti muti e hanno alzato le sciarpe al cielo.

Share