Giovane mamma uccisa a coltellate, il cadavere ritrovato in un pozzo

Share

E' stata pugnalata più volte, poi il suo corpo è stato gettato all'interno di un pozzo artesiano, in contrada Stallaini, nelle colline sopra Canicattini Bagni, comune del Siracusano.

È stato il papà della ragazza a denunciare la scomparsa facendo scattare le ricerche: la giovane - scrive Repubblica - non era rientrata a casa ieri sera e il telefono risultava sempre spesso. La vittima si chiamava Laura Petrolito, era mamma di una bambina di otto mesi nata da una relazione con un giovane, ma pare che il legame tra i due fosse entrato in crisi.

Il cadavere di una ragazza di venti anni è stato ritrovato in un pozzo nelle campagne di Canicattini Bagni, paese in provincia di Siracusa. Il suo cadavere poi identificato ha portato a spiegare la scomparsa misteriosa della giovane, che dalla passata notte aveva fatto perdere le sue tracce. Sarebbe indiziato dell'omicidio. In base ad una prima ispezione cadaverica, la donna sarebbe stata uccisa la sera di sabato 17 marzo intorno alle 22.

Napoli, guardia giurata bastonata a morte: arrestati 3 minorenni
Trasportato d'urgenza in ospedale, Della Corte ha subìto un delicato intervento chirurgico al cervello . Il vigilante è stato trovato agonizzante dai poliziotti del commissariato di Scampia.

Il compagno della vittima si trova al momento nella caserma dei carabinieri per essere interrogato. Il corpo è rimasto però incastrato tra le lamiere e l'assassino si è allontanato coprendolo con un coperchio di ferro. Sul posto i Carabinieri e i Vigili del fuoco.

A scoprire il cadavere sono stati i carabinieri. "La città di Canicattini Bagni, laboriosa e tranquilla - conclude Miceli - a distanza di quattro anni dall'uccisione di Maria Ton da parte del marito, purtroppo, torna a piangere un'altra sua figlia". Abbandonata dalla madre quando era molto piccola, fu sempre seguita dai servizi sociali.

Share