Hyundai Kona: il 27 febbraio debutta l'elettrica

Share

Alla base c'è quella con accumulatore da 39,2 kWh e propulsore da 135 Cv: garantisce un'autonomia fino a 300 km con una singola carica (calcolati secondo regolamento Wltp, che garantisce verifiche più simili alle reali condizioni di guida).

Il debutto della Kona Electric avverrà all'88° Salone di Ginevra (8-18 marzo), dove saranno presentati due diversi livelli di propulsione.

Per entrambe la coppia motrice è di 395 Nm, ma la versione più potente scatta da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi invece che in 9,3.

"Hyundai è già all'avanguardia nelle soluzioni di mobilità futura spiega Andreas-Christoph Hofmann - Con il lancio di Nuova Kona Electric stiamo portando avanti la nostra ambiziosa strategia di veicoli ecologici".

Roma, Raggi: "Via i diesel dal centro entro il 2024"
Mentre Roma combatte contro il gelo e la neve e contro i disagi per il ritardo dei mezzi pubblici, si trova a Città del Messico . Fra queste spiccano le virtuose Copenaghen e Oslo, ma anche le meno avanzate Madrid e, soprattutto, Atene.

All'altezza delle aspettative la dotazione di sicurezza: ci sono infatti il cruise control adattivo con funzione freno, la frenata automatica con rilevamento pedoni, il dispositivo di mantenimento attivo della propria corsia di marcia, il monitoraggio degli angoli ciechi dei retrovisori con avviso di possibili urti posteriori, il rilevamento di stanchezza del conducente e dei limiti di velocità. Con una batteria dalla capacità di 39,2 kWh, la versione base è invece spinta da un motore elettrico che eroga 99 kW, con un consumo di energia di 14.8 kWh/100 km. La presa ICCB (In-Cable Control Box) consente di ricaricare Kona Electric anche da una normale rete elettrica domestica (AC), con la presa elettrica dell'auto posizionata a fianco del logo Hyundai frontale.

La gamma di Hyundai Kona è potenziata dall'introduzione della versione Electric, o meglio, due varianti elettriche caratterizzate da contenuti tecnologici e dettagli che rendono l'estetica ancora più distintiva. Al centro della plancia è presente il display da 7 pollici da cui si accede al sistema di infotainment e alla connettività Apple CarPlay e Android Auto. La versione long-range è equipaggiata con una batteria di 64 kWh che dichiara consumi di energia di 15.2 kWh/100 km. Più performante la variante a lungo raggio: vanta una batteria da 64 kWh, un motore da 204 Cv e consente un'autonomia teorica di 470 km. Tempistiche che possono essere largamente ridotte con sistemi di ricarica rapida, ottenendo l'80% dell'autonomia complessiva in circa 54 minuti.

Il sistema shift-by-wire permette di selezionare le marce e le diverse modalità di guida attraverso dei semplici bottoni, liberando inoltre lo spazio solitamente occupato dalle parti meccaniche che collegano il cambio con la trasmissione e fornendo così ulteriore spazio per gli oggetti personali. Con la corrente alternata a 7,2 kW sono necessarie 9 ore e 40 minuti per la versione long-range e 6 ore e 10 minuti per la short-range.

Share