Il Milan premia Cutrone: pronto il rinnovo fino al 2023

Share

Già venire in Nazionale maggiore è un sogno.

Patrick Cutrone e Federico Chiesa parlano in conferenza stampa dal ritiro di Coverciano in vista delle sfide che l'Italia giocherà contro Argentina e Inghilterra in questa pausa per le Nazionali.

Chiesa sa che cosa l'aspetta in campo: "Sicuramente i nostri coetanei sono piu' esperti a livello internazionale". Cutrone chiarisce: "Non sento né paura, né responsabilità di essere qui". Non l'ho mai avuta.

Agente Alisson: "Pensa solo al presente. Liverpool? Nessun contatto"
La "proposta indecente" comprende un trasferimento da 60 milioni e un quinquennale da 5 milioni di euro a stagione . Sul prezzo del suo assistito: " Non so quanto costerà, dipenderà dal mercato ".

"L'anno scorso ero in Primavera e non immaginavo di arrivare a questo punto. Sono tutti forti, continueranno a migliorare con il tempo, bisognava solo aspettare che si adattassero". "Essere qui oggi è molto importante perché sono qui per imparare dai miei compagni, dai campioni che ci sono e dal ct". "A loro devo davvero tanto".

"Mi manca tantissimo, ma dobbiamo reagire per lui". Ho sempre avuto la cattiveria nel cercare di fare gol, e a fare la differenza il più possibile sul campo. Sono onorato di essere stato chiamato per il nuovo ciclo del Nazionale.

Partire dalle nazionali giovanili aiuta, alla fine la tattica e i concetti sono sempre stati gli stessi. I due giocatori sono rispettivamente classe 1998 e 1997 e il pensiero va subito alla sfida contro l'albiceleste in cui "vedremo Messi, finora per noi è stato solo un personaggio della Playstation". Ho la fortuna di avere genitori presenti, che mi danno i consigli giusti.

Share