In migliaia a Firenze per l'addio a Davide

Share

SILENZIO E APPLAUSI Un silenzio surreale, ma decisamente intimo, interrotto sporadicamente da fragorosi applausi: così il popolo fiorentino, e non solo, attende l'ingresso del feretro di Davide Astori all'interno della Basilica di Santa Croce a Firenze. I tifosi più caldi e la curva Fiesole hanno intonato cori per Davide e l'inno della Fiorentina. E ogni delegazione di squadra veniva salutata con un grande applauso. Molti i personaggi della Juventus, da Buffon (molto applaudito dalla folla), a Allegri, visibilmente commosso, a Chiellini, Rugani, Pjanic, Barzagli.

Aggiornamento ore 9: Sono arrivati il vice presidente Gino Salica e altri rappresentanti della Fiorentina. Una funzione alla quale hanno partecipato familiari, amici, ex compagni. Poi Bernardeschi, Pepito Rossi, Avramov e Florenzi. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Su uno dei palazzi della piazza è stato affisso un cartello con scritto 'Ciao capitano', firmato dal liceo artistico Alberti. L'area intorno alle piazza è stata anche in buona parte interdetta al traffico in previsione dell'imponente afflusso di persone che vogliono rendere omaggio per l'ultima volta al giocatore scomparso domenica scorsa.

In Santa Croce è arrivata la Fiorentina e tutta la dirigenza viola. Oltre a una moltitudine di ammiratori, sono giunti ai funerali anche il sindaco Nardella, Matteo Renzi e illustri nomi del Calcio. Il segretario dimissionario del Pd è entrato in chiesa assieme al patron viola Diego Della Valle.

Roma, scatto Champions: il Toro cede nella ripresa
Il gol subito abbatte il Toro e anima il gioco della Roma , che inizia a manovrare in libertà e a distendersi con facilità. Un passato in maglia giallorossa per Astori , ricordato dai calciatori capitolini presenti ieri alle esequie del 31enne.

Il feretro è arrivato dopo aver sostenuto una breve sosta davanti al Franchi, laddove in questi giorni i tifosi hanno lasciato ricordi di vario genere.

Le istituzioni dello sport con Malagò, Di Biagio, Damiano Tommasi, l'ex ct Ventura e il ministro dello Sport uscente Luca Lotti. Quindi Andrea Pirlo, Perrotta, Tatarusanu, Hagi junior. "Aveva valori reali in un settore che rischia di rincorrere le logiche economiche dimenticandosi del valore sociale".

Tanta commozione anche per il fratello Marco Astori: "Grazie a tutti di essere venuti, ci avete dimostrato quanto volevate bene al mio Davide". Sarà compito di chi le sta accanto raccontarle che era Davide, un Uomo con la u maiuscola. In realtà, tu sei il calcio, quello puro dei bambini. Al mattino quando arrivavi nella stanza della fisioterapia eri tu che accendevi la luce: tu sei questo per tutti noi, luce.

Migliaia le persone in piazza Santa Croce a Firenze per i funerali di Davide Astori, celebrati dal cardinale Giuseppe Betori.

Share