Inter, ufficiale la rescissione del contratto di Sabatini con Suning

Share

L'addio di Sabatini non dovrebbe avere conseguenze sulla permanenza di Spalletti. Ausilio fa il mercato e Antonello. Almeno per un po' resterà fermo, si ricaricherà, tentando di metabolizzare la sconfitta.

Nell'attuale quadro di razionalizzazione delle risorse, e considerando anche che di recente è approdato al Jiangsu l'ex Roma Frederic Massara, non è da escludere che la posizione vacante rimanga tale e che venga data fiducia a chi c'è già, dunque l'attuale direttore tecnico Piero Ausilio.

L'autofinanziamento è certamente una cosa molto importante, ma, all'inizio di una gestione, deve essere un obiettivo, non una premessa vincolante o peggio ancora una zavorra. "Insomma l'identica catena dirigenziale che la stagione scorsa chiuse al settimo posto e fuori dalle coppe europee, dopo aver cambiato cinque allenatori". Il primo è nome caldo. Le voci sul possibile rientro di Marco Branca, spinto da Massimo Moratti, non coincidono con le idee di Suning. Vediamo se l'auspicio si avvererà anche senza di lui.

Grandi movimenti in casa Inter.

"Don Matteo 11", le anticipazioni dell'undicesima puntata
Niente di buono fra Anna e Marco, i due colleghi ora amici, che per un po' ci hanno fatto sperare che potesse scoccare l'amore. Si scopre così che il giorno precedente al suo omicidio aveva avuto una lite furiosa con una donna .

Arriva la smentita ufficiale da parte di Suning: il gruppo cinese non intende nemmeno prendere in considerazione la cessione del club.

Walter Sabatini non sarà più il coordinatore tecnico di Suning e dell'Inter. "Il club gli augura successo nella sua prossima esperienza lavorativa". Delusione personale? Quando un calciatore sbaglia uno stop io mi faccio un processo, figuriamoci in una situazione come questa'. Una scelta condivisa da Sabatini e che ha portato diversi nuovi giocatori in squadra a costi contenuti e con ingaggi in linea con il progetto. Gli uomini di mercato nerazzurro si sono certamente confrontati con Suning per capire intenzioni e possibilita'.

Un Sabatini che nelle ore precedenti a Sky Sport aveva dichiarato: "Stiamo discutendo in un clima di totale comprensione reciproca". Poi un altro affondo, una dichiarazione su quello che avrebbe voluto fare e non fara'. "L'Inter è l'Inter e sarebbe stato bello costruire una storia più consistente". E' sempre stato il suo pregio ed il suo difetto, ma in passato ha sempre fatto bene proprio per questo motivo. La sua Inter e' in fase di rilancio dopo il pareggio senza reti con il Napoli e il 5-0 con la Sampdoria.

Share