Mediaset-Sky, c'è l'intesa La pay tv va sul digitale terrestre

Share

I clienti che usufruiranno di questa futura offerta basata sulla fibra ottica saranno dotati di una nuova versione del decoder Sky Q che dal 2019 sarà in grado di funzionare anche attraverso un collegamento alla rete Internet.

- 5 canali di cinema e 4 canali di serie tv - attualmente disponibili solo su Mediaset Premium - saranno visibili a tutti gli abbonati Sky via satellite senza nessun costo aggiuntivo. Inoltre, tutti i film e le serie tv disponibili on demand andranno ad arricchire la library di contenuti a disposizione delle oltre 3,1 milioni di famiglie abbonate che accedono per scaricare e vedere i loro programmi preferiti quando e dove vogliono.

Sky Italia e Open Fiber hanno siglato un accordo per il lancio di un servizio via fibra a partire dall'estate 2019 con "l'obiettivo di accelerare la crescita a lungo termine della fibra e della pay tv", un servizio che andrà ad affiancarsi a quello via satellite.

Gli abbonati Sky al pacchetto Sky Famiglia, potranno quindi vedere il canale Premium Action, dedicato alle serie d'azione, ai supereroi, al fantasy e al sci-fi, Premium Crime, il canale delle serie poliziesche e legal, Premium Joi con le grandi storie, che spaziano dal medical, al romance, ai drama familiari e Premium Stories, dedicato alle serie comedy, sitcom e alle commedie di ogni genere. Questi canali vanno a rafforzare un'offerta già ricchissima che va da Sky Uno a Fox, da Sky Atlantic a National Geographic.

Inter, ufficiale la rescissione del contratto di Sabatini con Suning
Delusione personale? Quando un calciatore sbaglia uno stop io mi faccio un processo, figuriamoci in una situazione come questa'. Le voci sul possibile rientro di Marco Branca , spinto da Massimo Moratti , non coincidono con le idee di Suning .

Così facendo, Sky potrà adeguare il servizio offerto in Italia al modello già attuato da tempo in Gran Bretagna, in cui i contenuti di pay-tv e quelli satellitari sono offerti via cavo, insieme alle connessioni in ultra broadband e ai servizi telefonici. A rendere noto il dettaglio è una nota del Biscione, nella quale si specifica che "nel caso Mediaset decidesse di esercitarlo, il trasferimento della newco a Sky Italia avrebbe luogo immediatamente e l'operazione sarebbe naturalmente sottoposta all'approvazione delle autorità competenti (Agcm e Agcom)".

"L'ambizione di Sky è quella di essere protagonista dello sviluppo dell'industria televisiva in Italia e del processo di digitalizzazione del Paese", ha dichiarato Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia.

Premium, invece, dal canto suo sarà presente con i canali di cinema e serie tv, nella controparte. Sarà quasi come avere due offerte PayTv al prezzo di una. A tal proposito, il Biscione specifica che "l'eventuale esercizio del diritto di vendita non comporterà alcuna discontinuità all'attività di Mediaset Premium che continuerà a gestire la propria offerta e la propria base clienti".

Share