Milan, Cutrone avverte la Juve: "Non abbiamo paura"

Share

La corsa verso il quarto posto, che regalerebbe al Diavolo l'accesso alla Champions League della prossima stagione, passa dunque anche dai gol del 20enne comasco: diventato il punto di riferimento principale per il reparto offensivo dei rossoneri. Il Milan ha sempre perso allo Stadium? Tra Juve-Milan di domani e il derby di mercoledì, Gattuso e i suoi ragazzi si giocano tutto: l'onore e la faccia contro i due avversari storicamente più fastidiosi, ma soprattutto una grossa fetta dell'euro-rimonta iniziata nel 2018. Lo so. Ma noi ora siamo squadra vera e non abbiamo paura. Queste le sue parole: "La Juventus è forte, ma possiamo giocarcela: ci concederanno poche occasioni ed in quelle dovremo cercare di essere letali". Sarà difficile battere la Juve, ma non si sa mai. "E se poi andiamo in Champions, mi raso i capelli". Sono due super attaccanti, non saprei chi scegliere, anche perché sono diversi: a livello realizzativo e di freddezza sottoporta preferisco il Pipita mentre a livello di giocate e assist Dybala. È il nostro capitano: deve trasmetterci serenità e lo farà.

Fortunatamente, ad emergere in mezzo a tanto caos è stato l'attaccante diciottenne Patrick Cutrone, l'unico che il Milan aveva già in rosa, e quindi costato zero euro. Esulto con dieci giri di campo. Fin dal primo giorno, quando si è presentato dicendoci che era ora di tirare fuori gli attributi.

Mediaset-Sky, c'è l'intesa La pay tv va sul digitale terrestre
Questi canali vanno a rafforzare un'offerta già ricchissima che va da Sky Uno a Fox , da Sky Atlantic a National Geographic. Premium , invece, dal canto suo sarà presente con i canali di cinema e serie tv , nella controparte.

Ultimo passaggio sugli inizi al Milan e sull'importanza della famiglia: "Sono al Milan da quando avevo 8 anni e Luigi Rampoldi, l'osservatore che mi portò qui, mi disse: 'Sgobba, diventerai qualcuno'".

"Milanista a vita? Sarebbe bellissimo".

Share