Mio figlio si è ucciso per colpa dei bulli

Share

TELEFONO E COMPUTER SEQUESTRATI - Al momento i carabinieri hanno sequestrato il computer e il cellulare di Michele, in cerca di tracce che possano ricostruire questa tristissima vicenda. Lo hanno fatto fino all'ultimo anche al funerale" accusa senza mezzi termini la madre di Michele, rivelando un episodio sconcertante: "Uno di quei ragazzini ha guardato la foto di mio figlio al funerale e ha detto che da vivo era molto più brutto. I responsabili? Potrebbero essere alcune persone specifiche come tutti quelli che non sono riusciti ad ascoltarlo, a supportarlo, a tendergli la mano che tanto attendeva. "Mio figlio è stato vittima dei bulli, l'ha ucciso chi lo umiliava, sono loro che me lo hanno ammazzato".

Trapani, ha finanziato la latitanza di Messina Denaro: arrestato il "re" dell'eolico
Matteo Messina Denaro è tornato ad essere un fantasma, e anche i suoi fedelissimi - fiaccati da arresti e sequestri - si lamentano.

Torino, "mio figlio si è suicidato per colpa dei bulli": video, appello della madre in lacrime dopo il "volo" dal ponte di Alpignano. Michele non ce l'ha fatta a sopportare le continue prese in giro dei suoi coetanei, che lo avevano preso di mira per la sua corporatura esile e a una malattia contratta dopo un vaccino che lo aveva costretto a muoversi in maniera innaturale. Nel pc la mamma di Michele ha trovato decine di lettere, in molte lui dice che sono "ultime lettere" indirizzare ai suoi idoli del web, youtuber famosi che lui avrebbe voluto emulare per la sua vita. Non chiede vendetta, ma giustizia: "Se c'è qualcuno che ha sbagliato, deve pagare" confida la mamma ai microfoni de La Stampa. "Lui aveva voglia di vivere, cercava una pacca sulla spalla, un amico, una ragazza". "Ti scrivo questa lettera, la mia ultima lettera". Quel 17enne aveva tanti amici adulti ma di coetanei neanche l'ombra: "Faceva di tutto per farsi notare dai coetanei ma veniva ignorato", spiega ancora la madre, prima dell'amara "confessione", "era un appassionato di internet e andava molto spesso sui canali YouTube dove aveva allacciato rapporti con vari coetanei". Si hai capito bene, perché non credo di riuscirci più. Poi, a sei mesi, dopo un vaccino, si è ammalato.

Share