Neve, protezione civile: previsti altri 10 centimetri Poi freddo e ghiaccio

Share

Il sole di questa mattina non è bastato a sciogliere la neve, che ha consigliato a più Comuni di emettere un'ordinanza di chiusura delle scuole oggi: così nel Senese, nell'Aretino, in provincia di Pisa e Livorno, e nel Grossetano.

Permane il divieto di circolazione ai mezzi pesanti su strade e autostrade fuori dai centri abitati di Firenze e altre province. La neve è caduta abbondante su tutti i passi casentinesi dove già da ieri sera sono stati chiusi quelli della Calla e dei Mandrioli. Valori minimi previsti sulle aree di pianura compresi tra meno 3 del settore costiero e meno 6 gradi delle pianure interne; valori massimi in pianura attorno a meno 1. Nei campi e nelle stalle d'Italia è iniziata la corsa alle difese contro l'assalto del freddo siberiano.

L'ondata di maltempo, che ieri ha determinato un'intensa precipitazione nevosa anche sulla costa, va progressivamente attenuandosi anche se l'allerta meteo permane. Inoltre il pasto degli animali è stato rinforzato per garantire una razione supplementare di energia e calorie. Nella notte tra mercoledì e giovedì sono addirittura previste schiarite che favoriranno un'ulteriore discesa delle temperature.

Meteo prossimi giorni: ancora maltempo, giovedì neve al Centronord
Il Centro Funzionale Regionale ha emesso pertanto un bollettino con preallarme per neve su tutte le zone di allerta del Lazio . Giovedi' 1° Marzo neve su tutto il Nord , moderata in Emilia Romagna e in genere sulla Pianura padana meridionale.

La situazione è costantemente monitorata dal Centro Operativo Comunale (C.O.C.) insediato presso il Comune di Forlì e attivo fino al termine dell'evento meteorologico che è caratterizzato da una forte perturbazione di carattere nazionale ed europeo.

Sono a rischio anche gli impianti di irrigazione nelle serre con il congelamento dell'acqua, per questo le tubature vengono svuotate, mentre le piantine di verdura sono difese con un doppio strato di coperte.

"Al momento sono libere dalla neve tutte le strade della viabilità principale e gran parte della viabilità secondaria". Si tratta di stop che "recano molto danno all'economia - aggiunge Chiandussi -".

Share