Oseghale confessa dal carcere "Ho ucciso io Pamela"

Share

"Sono stato io e ho fatto tutto da solo", queste le parole che, secondo Il Giorno, l'uomo avrebbe confessato in carcere.

Pamela Mastropietro, la ragazza romana di 18 anni trovata in pezzi in due valigie lo scorso 29 gennaio in provincia di Macerata, sarebbe stata uccisa da un solo uomo: Innocent Oseghale.

Durante il colloquio con la ragazza italiana dalla quale ha avuto un figlio, Oseghale si sarebbe lasciato sfuggire quella che suona come la più amara delle confessioni, un'ammissione di colpa chiara e apparentemente definitiva: "Ho ucciso io Pamela".

La confessione sarebbe stata registrata nel corso di un incontro con la compagna, a cui è stato consentito di incontrarlo in carcere: ma i loro colloqui, ovviamente, sono stati intercettati e registrati.

Popolo della Famiglia contro Ballando con le Stelle: "Operazione di lobby"
Giovanni Ciacci , esperto di look nel programma 'Detto fatto' ha infatti chiesto di poter ballare con un ballerino. Lo show di prima serata della rete ammiraglia della Rai, dunque, apre le porte ad una coppia omosessuale.

La versione di Oseghale davanti agli inquirenti per ora non è mai cambiata: avrebbe incontrato ai giardini Pamela, l'avrebbe messa in contatto con Lucky Desmond, e l'avrebbe ospitata sua mansarda.

Molti dubbi su questo caso restano ancora da chiarire; le tempistiche del delitto non tornano: in poche ore il nigeriano non può aver fatto tutto da solo. Proprio in questi giorni sul corpo di Pamela Mastropietro è stato trovato il dna del nigeriano.

L'autopsia sul corpo della vittima, però, ha recentemente rivelato che un'altra è stata la causa della morte: Pamela, infatti, è stata colpita alla testa e trafitta con un fendente. Resta il fatto che se tale indiscrezione giornalistica venisse confermata dagli inquirenti, la posizione di Oseghale si aggraverebbe moltissimo. Dagli accertamenti condotti dai Ris sul corpo della ragazza si è scoperto che il suo assassino non ha cancellato tutte le tracce, nonostante abbia lavato meticolosamente i brandelli di corpo nella candeggina.

Share