Psg-Real, 'bufera' Verratti: Raiola lo difende... e attacca Ronaldo!

Share

È un'espulsione che fa discutere quella di Marco Verratti, per somma di gialli che simboleggiano anche l'uscita di scena del Psg al momento culminante della stagione. La critica ha stroncato il giocatore ex Pescara al quale è stato assegnato 2 come voto in pagella da L'Equipe definendolo 'specialista nelle proteste'. Il rosso al centrocampista italiano, al di là delle responsabilità personali, è interpretabile magari anche come il frutto indiretto di una campagna comunicativa aggressiva del Psg che ha preferito celare i limiti tattici e tecnici dell'allenatore Emery con presunti errori dei direttori di gara.

Telecom, piano industriale: approvata la separazione delle reti
Nel piano di Singer sarebbe prevista la societarizzazione della rete di Tim , includendo Sparkle, con l'obiettivo di cederla. Quando nel 2015 Vivendi aveva effettuato i primi acquisti, Tim valeva circa 1,10-1,15 euro.

"La sua protesta era puramente di frustrazione, anche Cristiano Ronaldo ha protestato platealmente e non è stato ammonito". È stata una reazione di istinto e magari di orgoglio. Per Raiola Verratti era uno dei migliori in campo a quel momento; il procuratore italo-olandese ha voluto sottolineare la disparità di trattamento tra il suo assistito e l'asso portoghese del Real Madrid. La Juve lo renderà un uomo, il Psg non è riuscito in questo.

Share