Rapisce bimba,minaccia gettarla in fiume

Share

L'uomo era stato segnalato da alcuni connazionali che avevano anche testimoniato contro di lui su episodi che hanno portato alla sua denuncia in stato di libertà per i reati di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale ai danni della moglie.

In preda a un raptus, un nigeriano di 27 anni ha rapito una bambina di due anni e mezzo da un centro di accoglienza per rifugiati nel Mugello e ha minacciato di ucciderla gettandola nel fiume Sieve.

Ha strappato una bambina di 2 anni dalle braccia della madre, ospite in un centro di accoglienza in Mugello, in provincia di Firenze, e dopo circa 2 chilometri si fermato sull'argine del fiume Sieve minacciando di colpire la piccola con un bastone e di gettarla in acqua. "Durante tali fasi, l'uomo, nel tentativo di assicurarsi la fuga, ha opposto una vigorosa resistenza nei confronti dei Carabinieri, procurando ad alcuni lesioni lievi".

Una pizza per me e 10 piadine per i senzatetto
No, non è assolutamente vero! "Sono un giovane ragazzo 25enne - si legge tra le note dell'ordine effettuato alla pizzeria tramite Just Eat -".

I Carabinieri di Borgo San Lorenzo e di Scarperia (Firenze) lo hanno arrestato in flagranza di reato per lesioni, minacce aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo, un 27enne nigeriano, richiedente asilo, chiedeva di rivedere la figlia e la moglie, da sabato 17 marzo trasferite in un centro protetto dopo una denuncia nei suoi confronti per maltrattamenti e violenza sessuale sulla donna. Il 27enne nigeriano è un richiedente protezione internazionale, domiciliato presso il centro di accoglienza "Villaggio La Brocchi" di Borgo San Lorenzo. Poi, dopo aver sfondato le porte di due appartamenti, ha preso con la forza la bimba che era con sua madre. Sul posto sono arrivati icarabinieri. La famiglia del 27enne è stata inserita in una struttura protetta.

La bimba è stata subito portata sulla riva e trasferita nel vicino ospedale di Borgo dove i sanitari le hanno riscontrato solo un leggero stato di ipotermia ma nessun trauma.

Share