Reddito di cittadinanza, ecco come funziona la proposta del M5S

Share

A Giovinazzo, cittadina pugliese, in questi ultimi giorni diversi cittadini si sono messi in fila davanti ai Caf per richiedere agli addetti ai lavori i moduli per ottenere il reddito di cittadinanza. Welforum alla vigilia del voto ha analizzato le proposte sul tema povertà (l'analisi è a firma di Massimo Baldini e Francesco Daveri): il reddito di cittadinanza costerebbe 28,7 miliardi, quasi il doppio rispetto a quella di 14,9 miliardi di cui parla Di Maio e presentata anche dal presidente dell'Istat, più vicina a quella stimata dal presidente dell'Inps. Questo perché, è la loro argomentazione, l'Istat "fa finta" che le famiglie italiane proprietarie della casa in cui vivono (la maggioranza) ricevano ogni mese l'equivalente dell'affitto che otterrebbero se la mettessero sul mercato.

In un primo momento gli operatori hanno pensato ad uno scherzo. Ma hanno votato 5 Stelle tante persone che ogni giorno hanno rapporti con una Pubblica amministrazione spesso inefficiente di cui non sopportano più ritardi e incompetenza che spesso si traducono in vere e proprie angherie ai danni del cittadino; ma anche tanti ammalati spesso anziani che devono subire ritardi ormai intollerabili nella fruizione di servizi della sanità pubblica. A partire dalla mancanza di un governo operante. Ma poi l'elevato numero di telefonate ha fatto capire che in molti avevano creduto già attuate le promesse grilline.

Davide Astori, l'autopsia: "morto probabilmente per cause naturali"
Hanno lasciato Udine anche lo zio e uno dei fratelli che erano rimasti in Friuli per sbrigare le ultime pratiche burocratiche. La Fiorentina e il Comune di Firenze riserveranno, all'esterno della Basilica, un'area agli operatori della comunicazione.

A 'Porta futuro' a Bari, racconta il responsabile, Franco Lacarra, "sono una cinquantina le persone che tra ieri e oggi hanno chiesto i moduli per ottenere il reddito di cittadinanza, si tratta soprattutto di giovani". Per altri Caf cittadini, invece, non vi sarebbe stata la 'corsa' agli sportelli, nonostante un "effetto social" che induce i cittadini a ritenere verosimili anche le bufale. In realtà è un sistema di welfare che in una certa misura è già operante. Che saranno chiamati a cercare attivamente lavoro; a rispondere alle offerte proposte dai centri per l'impiego; a prestare 8 ore settimanali di lavoro gratuito allo Stato. "Dal secondo anno il reddito di cittadinanza inizia a scalare, perché la persona viene reinserita nel mondo del lavoro", replicava il leader M5S Luigi Di Maio durante la campagna elettorale per descrivere una delle misure più interessanti e discusse del programma pentastellato.

Una dura contrapposizione ha scatenato, tra i fautori del Reddito di cittadinanza e gli oppositori, la questione delle coperture. Tanto che qualcuno ha proposto di parlare più opportunamente di Reddito minimo garantito.

Share