Regionali in Molise, Di Pietro candidato presidente per il centro-sinistra

Share

No, non è una puntata di 'Affari Tuoi' ma lo scenario politico in vista delle prossime regionali in Molise che a quanto pare, si fa sempre più ingarbugliato. Nel linguaggio della politica basterebbe solo questa dichiarazione per affermare che le quotazioni di Antonio Di Pietro quale candidato del centro sinistra alla carica di Governatore del Molise, ora salgono notevolmente. Nella tarda mattinata è arrivato il via libera anche da Liberi e uguali e dalle altre sigle che avevano avviato un percorso autonomo nel segno della discontinuità.

L'accordo è stato raggiunto dalla coalizione la notte scorsa, dopo il passo indietro del presidente uscente, Paolo di Laura Frattura.

Salvini: ''Stiamo lavorando a una manovra con meno tasse''
"La Lega non si nasconda dietro a pretesti e costruisca le condizioni per un governo con chi ha i suoi stessi programmi e toni". Io farei domattina una legge elettorale che dà un premio alla coalizione o al partito più votato.

La scelta di Di Pietro rappresenta una marcia indietro dei partiti di centrosinistra rispetto agli orientamenti iniziali: il 25 febbraio scorso l'assemblea dell'area dell'Ulivo aveva scelto come candidato presidente Roberto Ruta, che aveva incassato il sì di 1.300 votanti.

Nonostante quello di Di Pietro fosse un nome che era riuscito a ricompattare il centrosinistra trovando il benestare di tutti, Frattura e Ruta compresi pronti a 'farsi da parte', arriva il 'dietrofront'.

Share