Roma, Gandini: "Schick? Ecco cosa è successo"

Share

L'amministratore delegato della Roma, Umberto Gandini, è intervenuto ai microfoni della trasmissione "Radio Anch'io Lo Sport" per parlare del campionato e degli obiettivi del club giallorosso.

"Innanzitutto c'è grande soddisfazione per aver raggiunto un traguardo intermedio che la società non raggiungeva da un po' di anni".

"C'è grande soddisfazione a giocarsi l'accesso alle semifinali contro una grandissima squadra come il Barcellona". Dieci per l'esattezza, e sarà forse anche per questo, che nella Capitale nessuno vuole sentirsi battuto in partenza: "Giocheremo una partita che molti sognano e nel calcio non ci sono certezze dal punto di vista dei risultati: è una sfida esaltante, che ci mette grande pressione addosso e ce la giocheremo con tutte le armi in nostro possesso, con la mente libera". E' una di quelle sfide che vale la pena di vivere per una stagione.

STAGIONE - E' stata un'annata con momenti particolari. Certo sappiamo che giochiamo contro un extraterrestre come Messi. Abbiamo avuto la qualificazione agli ottavi che abbiamo pagato un po', a dicembre abbiamo avuto un calo. Poi ci siamo ripresi e stiamo facendo un percorso in linea con le nostre aspettative. Abbiamo perso un po' troppi punti dalle prime due, che stanno andando francamente a un ritmo forsennato, però siamo in corsa per due obiettivi su tre: la qualificazione alla Champions e un percorso in questa competizione che ci vede in corsa ai quarti di finale.

Giovane mamma uccisa a coltellate, il cadavere ritrovato in un pozzo
Il corpo è rimasto però incastrato tra le lamiere e l'assassino si è allontanato coprendolo con un coperchio di ferro. In base ad una prima ispezione cadaverica, la donna sarebbe stata uccisa la sera di sabato 17 marzo intorno alle 22.

PROGRESSI STADIO - "Stiamo facendo i progressi e gli step che sono stati pianificati". Va avanti l'iter burocratico per lo stadio, siamo in attesa di quello che manca per poter far partire le gare e iniziare l'organizzazione dei cantieri.

E' ipotizzabile trovare una data per la prima pietra? Dipende da fattori terzi, è difficile quantificare ma auspichiamo di farlo entro la fine del 2018. "Anche quando no fa gol ci permette di giocare in modo più completo".

Sono discorsi che ora non hanno senso, stiamo giocando la parte finale di una stagione importantissima e l'ultimo pensiero è quello di pensare a cosa succederà nel mercato estivo. Sta facendo una transizione importante e, come hanno detto molti suoi illustri colleghi, il passaggio dal campo alla scrivania non è indolore. Ci troviamo bene con lui e lui è molto vicino a squadra, Di Francesco e Monchi.

"Non è una stagione semplice per Schick, ma noi puntiamo su di lui per il presente e per il futuro". Ha mosso le corde giuste, ha messo al primo posto il valore del gruppo e si è conquistato la fiducia e l'abnegazione dei suoi giocatori. Ha fatto tanta gavetta e dunque è chiaramente cresciuto. Non è una stagione semplice perché passare dalla Sampdoria alla Roma ed essere protagonista da subito è difficile.

Share