Russia, espulsione per i diplomatici britannici

Share

E' "assolutamente probabile" che l'ordine di usare l'agente nervino contro l'ex spia russa Sergei Skripal e sua figlia Yulia in territorio britannico (avvelenati in un centro commerciale di Salisbury, ndr) sia partito direttamente da Vladimir Putin. Da Astana, dove si trova per un summit sulla Siria, il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha confermato che Mosca attuera' misure analoghe di ritorsione, con l'espulsione di diplomatici britannici, sulla base di "un principio di uguaglianza".

Come riportato dall'agenzia Reuters, la compagnia britannica Centrica ha un contratto con la divisione commerciale della Gazprom per una fornitura di 4,16 miliardi di metri cubi di gas all'anno fino al 2021. "Gli atti aggressivi della Russia sono l'antitesi dei valori liberali e democratici che caratterizzano il Regno Unito".

Sul piano strettamente diplomatico, Mosca fa sapere che la risposta all'espulsione di diplomatici decisa dalla Gran Bretagna potrebbe arrivare "in qualsiasi momento" e comunque a "tempo debito". Sempre stando al quotidiano della City, delle sei navi cisterna cariche di Gnl che hanno effettuato consegne nel Regno Unito dall'inizio del 2018, tre trasportavano carichi provenienti dalla Russia. "Non siamo noi ad avere iniziato - ha concluso il deputato - ma siamo stati costretti a rispondere in maniera adeguata".

Crotone: e se la Roma si distraesse?
Davanti out Perotti ( non convocato ) il tridente è composto da Gerson , Dzeko ed El Shaarawy: panchina per Under e Schick . A disp .: Lobont, Skorupski; Capradossi, Schick , Silva, Valeau, Manolas, Antonucci.

Clima da Guerra Fredda, anzi glaciale, quello che si respira da ormai diverse ora sull'asse Londra-Mosca.

La portavoce del ministero degli esteri russo Maria Zakharova ha commentato con parole di fuoco le dichiarazioni della premier britannica Teresa May, che ha detto che il capo della diplomazia russa Sergey Lavrov "non è all'altezza del suo incarico". Gli investigatori stanno lavorando sulla teoria che la tossina Novichock sia stata usata per impregnare un indumento, un cosmetico o un regalo dato alla giovane russa prima della sua partenza da Mosca per la Gran Bretagna. Si tratterebbe di scelte - tra cui la volontà di espellere i 23 diplomatici russi - che "riflettono la disperazione del governo britannico, poiché non è in grado di rispettare le promesse fatte sull'uscita dall'Unione Europea".

Il 3 marzo scorso Yulia Skripal atterra all'aeroporto di Heathrow a Londra, con un volo partito da Mosca. Salvini pensa di Putin che la sua ideologia nazionalista, che mischia volontà di potenza strategica e drammatica impotenza economica, sia l'unico modo per affrontare i problemi del "disordine" democratico, della globalizzazione politica, degli squilibri demografici e del meticciamento del mondo.

Share