Salvini: farò tutto il possibile per rispettare mandato premier

Share

"Farò tutto quello che è umanamente possibile per rispettare il mandato che gli italiani ci hanno dato, cioè di andare a fare il presidente del Consiglio, ma senza scendere a patti e rinnegare la nostra Bibbia che è il programma". Dalla nuova legislatura, ogni contributo alla 'causa' per rimpinguare le casse del partito e finanziarsi l'attivita' politica, sara' versato al nuovo partito 'Lega per Salvini premier', non piu' alla 'Lega Nord'. "Mi interessa trovare una maggioranza di governo che mi aiuti a cancellare la legge Fornero, a diminuire le tasse e ad arginare una immigrazione senza controllo", ha aggiunto. Se ci sono i numeri, le condizioni, un programma da seguire come la Bibbia, io ci sono. Male parole del segretario della Lega fanno intuire anche un altro scenario: se lui rinunciasse ad essere primo ministro, cedendo ad esempio il passo ad una figura più neutrale, allora la presidenza del Senato potrebbe essere proprio targata Lega e quella di Montecitorio Cinque Stelle. "Il percorso della Lega mi sembra chiaro e se ne sono accorti tutti sia dentro sia fuori ed è stato accettato con entusiasmo sia dentro sia fuori".

Qui Milano, ultima giornata di Scuola Politica per centinaia di ragazzi e ragazze che hanno dedicato tempo, energia e lavoro per il Futuro del nostro Paese!State con noi!

Sulle presidenze di Camera e Senato "fare il contrario di quello che gli italiani hanno scelto la settimana scorsa sarebbe una follia".

Il derby campano è della Salernitana: Avellino battuto 2-0 all'Arechi
A centrocampo Minala in regia con Zito e Kiyine mezze ali mentre davanti tridente composto da Di Roberto , Bocalon e Sprocati . Al 13' (Astori aveva il 13 come numero di maglia) le due tifoserie hanno dedicato un lungo applauso al calciatore scomparso.

"Non sto smaniando per andare a fare il presidente del Consiglio".

"Se ci sono vincoli e norme europee che riusciamo a rispettare li rispettiamo".

"Grillo sulle Olimpiadi ha cambiato leggermente parere - ha poi affermato Salvini - a Roma non andava bene ma a Torino sì. Ma mi sono tolto la soddisfazione di dire di no. Stasera, stranamente dopo le elezioni, sono stato invitato in tv da Fazio gli detto 'no grazie, faccio altro´".

Share