Torino, due fratellini bevono soda caustica: stomaco al posto dell'esofago

Share

Questa è la storia di due fratelli salvati con un intervento prodigioso alla Città della Salute di Torino dai postumi di un incidente terribile: avevano ingerito soda caustica, bruciandosi l'esofago e condannandosi involontariamente ad un vero calvario. In un caldo pomeriggio d'estate entrambi avevano bevuto per errore una sorsata di liquido corrosivo per uso idraulico, che era stato travasato in una bottiglia di una comune bevanda. Dal pronto soccorso di Ivrea i due bambini erano stati trasferiti immediatamente presso l'ospedale Regina Margherita per eseguire un'esofago-gastroscopia in urgenza. Più grave dei due è la bambina il cui esofago nel giro di alcune settimane, nonostante i tentativi di operarla, si chiude completamente tre centimetri sotto la gola. Per nutrirla era stato necessario posizionare chirurgicamente una sonda direttamente nell'intestino. Tuttavia anche nel suo caso l'infiammazione era progredita verso una cicatrizzazione anomala dell'esofago, con l'impossibilità per il bambino di mangiare per bocca e l'obbligo ad una nutrizione artificiale in vena. Per i piccoli il calvario è durato un anno e mezzo. I chirurghi sono intervenuti da punti diversi - torace, addome e collo - e hanno spostato lo stomaco, rimodellandolo a tubo fino al collo di entrambi i piccoli pazienti.

"Non è stato possibile operare i bambini subito perché abbiamo dovuto attendere la stabilizzazione dei fenomeni infiammatori degli organi intorno all'esofago come trachea, bronchi, aorta toracica" spiega il professor Renato Romagnoli, che si occupa di chirurgia dell'esofago da 25 anni, responsabile della struttura di Gestione e Coordinamento Trapianti epatici pediatrici e Trapianti combinati, presso la Città della Salute e della Scienza di Torino. Una tecnica innovativa applicata per la prima volta su pazienti così piccoli e debilitati. Con una sutura tra il brevissimo moncone esofageo sotto la gola e l'apice dello stomaco portato al collo è stata ristabilita la continuità del tubo digerente.

F1 2018 - Vittoria per la Ferrari e per Sebastian Vettel in Australia
Pronti via e tutto rimane invariato: Hamilton mantiene la prima posizione , nonostante i tentativi di Vettel e Raikkonen . Lewis è stato sempre più veloce di me e Kimi, mentre l'anno scorso eravamo noi i più veloci nelle prime gare .

Il loro decorso ipostoperatorio è stato privo di complicazioni. A distanza di pochi mesi dall'intervento, dopo l'ultimo dirimente controllo di ieri, adesso entrambi i bambini stanno bene e sono in grado di nutrirsi per bocca con cibi solidi. La loro aspettativa di vita, oltre che la qualità della vita stessa, sono previste e pari a quelle di individui della loro età.

Share