Volley in lutto: morto Bebeto, fu ct dell'Italia mondiale

Share

All'età di 68 anni è infatti scomparso Paulo Roberto de Freitas, per tutti Bebeto.

Bebeto aveva guidato gli azzurri al titolo mondiale, dopo aver raccolto la pesante eredità di un altro c.t. vincente: Julio Velasco.

Bebeto era legato all'Italia per aver allenato Parma tra il 1990 e il '95, durante l'ultima parte dell'epopea nazionale ed internazionale della squadra emiliana: al suo attivo due scudetti all'attivo. Bebeto chiuse la propria esperienza sulla panchina azzurra con il quarto posto alla World League del 1998: con questo risultato, l'Italia non si piazzò sul podio per la prima volta nella storia della manifestazione.

Siracusa, domani "Einaudi Pi greco day"
Il Pi greco è conosciuto anche come costante di Archimede e costante di Ludolph. La prossima volta che succederà una cosa del genere sarà l'anno 2115.

Dopo l'addio alla nostra nazionale si era lanciato nel mondo del calcio: è stato presidente dell'Atletico Mineiro dal 1999 al 2001, nonché del Botafogo dal 2003 al 2009. Il grande allenatore brasiliano è morto a Belo Horizonte, all'interno del centro tecnico dell'Atletico Mineiro, club per il quale lavorava come dirigente, perché dalla fine degli anni '90, dopo il trionfo iridato sulla panchina dell'Italvolley, era passato ad occuparsi di calcio. Tornato a Belo Horizonte era diventato assessore allo Sport nel governo cittadino.

Bebeto ha avuto una lunga carriera sportiva anche da giocatore.

Share