Allegri chiude le polemiche: "Pensiamo allo scudetto"

Share

"Per la gara di Madrid c'è solo da fare i complimenti ai ragazzi". E noi, soprattutto dopo aver ascoltato le pur comprensibili proteste a caldo di Agnelli e soprattutto di Buffon, siamo stati esattamente quello che diciamo agli altri quando si attaccano alle sviste arbitrali: perdenti. Serve una partita di rabbia, dopo la delusione di Madrid. Così Massimiliano Allegri ha commentato a Mediaset il 3-1 contro il Real. Gigi è stato un esempio per vent'anni, posso capire la sua esternazione. Ripeto, sfido chiunque a non avere una reazione al posto suo. A sei partite dalla fine del campionato, i bianconeri hanno sei punti di vantaggio sul Napoli, atteso a Torino il 22 aprile.

L'allenatore della Juventus ripensa alla gara contro il Real: "L'arbitro ha pescato nel finale il cartellino degli imprevisti come a Monopoli". "Anzi, ha valutato male il tempo di recupero, perché non ci sono state tante sostituzioni, non devi dare per forza 3′". "E qui chiudiamola con Madrid". Lui soffre andare in Nazionale, dove ha 10 giorni che gli tolgono alcune enrgie. Lo stadio dovra' essere non solo il dodicesimo, ma anche il tredicesimo e quattordicesimo uomo in campo. "Sono ancora giovane e voglio allenare, ma nella vita non si sa mai". Dobbiamo vincere il settimo Scudetto, abbiamo dietro il Napoli. In difesa uno tra Benatia e Rugani.

Cagliari, Diego Lopez: "Vogliamo fare punti anche con l'Inter"
Non per Lopez: "Non è vero che non abbiamo niente da perdere, ogni partita vale tre punti e noi vogliamo muovere la classifica. Anche gli ultimi allenamenti confermano i forfait di Deiola e Dessena, mentre Cigarini e Barella sono entrambi squalificati.

Chi gioca? "Torna Cuadrado titolare. Bernardeschi sta lavorando con la squadra, ma non è ancora a disposizione". "Diventa tutto facile per chi commenta da casa propria, forse qualcuno ha bisogno di un corso di psicologia per capire i sentimenti delle persone". Le partite come quella dell'altra sera fanno venire voglia di continuare. "Certo, dal 20 maggio al 9 luglio, giorno in cui la Juve riprenderà gli allenamenti".

Share