Ape sociale e pensione precoci: pochi giorni per integrare le domande

Share

Il diritto al beneficio, invece, non verrà meno se ciò si verifica oltre la data di decorrenza effettiva dellos tesso.

In particolare, l'interessato dovrà aver svolto l'attività lavorativa c.d.

Una volta che l'Inps avrà comunicato l'esito positivo sull'accertamento dei requisiti, il richiedente potrà presentare la domanda per l'accesso alla pensione anticipata. A dare questa precisazione è stata una circolare Inps, la 59/2018 che illustra la novità contenuta nella Legge di Bilancio per il 2018.

Per quanto concerne i 7 e 6 anni di attività lavorativa c.d. gravosa, si chiarisce che gli stessi vanno intesi come periodi di anzianità contributiva riferita ad attività lavorativa c.d. gravosa, maturati dal lavoratore dipendente nel periodo di riferimento indicato dalla legge, come sopra individuato.

L'Inps precisa che la rivalutazione ai fini della pensione anticipata spetta ai lavoratori impiegati in cicli produttivi organizzati su turni di dodici ore, sulla base di accordi collettivi già sottoscritti alla data del 31 dicembre 2016, che svolgono attività lavorativa per almeno sei ore nel periodo notturno comprendente l'intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino. Essendo questo tipo di attività considerata gravosa, il legislatore ha riconosciuto a questa categoria di soggetti, il beneficio della moltiplicazione di queste giornate lavorative per il coefficiente di 1,5 che consentirà loro di raggiungere più facilmente il numero di turni annui richiesti per l'accesso anticipato alla pensione.

Tragedia in ospedale, bimbo di 10 mesi morto per morbillo
Il decesso è avvenuto nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Garibaldi-Centro , diretto da Sergio Pintaudi . Oltre l'80% dei casi è stato segnalato da quattro Regioni (Sicilia, Lazio, Calabria e Toscana).

Quanto alla possibilità di cumulo dei benefici in oggetto con l'accesso alla pensione in salvaguardia, l'Inps richiama la nota n. 7214/2017 del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali la quale ha chiarito che "i soggetti che abbiano già ottenuto la certificazione per l'accesso alla pensione in salvaguardia, hanno la facoltà di optare tra le due prestazioni".

Per presentare la domanda di pensione precoci con la quota 41, però, bisogna aver terminato la NASpI.

Le domande di riconoscimento delle condizioni per l'accesso ai benefici summenzionati, in relazione allo svolgimento delle attività gravose, dovranno essere presentate in modalità telematica.

Entro la stessa data e con le stesse modalità sarà consentita anche l'integrazione della documentazione per le domande di riconoscimento delle condizioni per l'accesso al beneficio dell'APE sociale (termine ultimo di presentazione 31 marzo 2018).

Share