Atalanta, Gasperini: "Contro la Sampdoria partita importante ma non decisiva"

Share

L'allenatore dell'Atalanta Gian Piero Gasperini ha tenuto la conferenza stampa di vigilia della partita contro la Sampdoria, in programma domani alle ore 18.30 e valida come recupero della ventisettesima giornata di Serie A. Come riporta "Tuttosport", nell'analizzare la corsa Europa League, ha parlato anche del derby Milan-Inter di mercoledì. Arriviamo alla sfida con la Samp con un po' di vantaggio, ma questo non deve autorizzarci a fare calcoli. Più in salute, l'Atalanta scenderà in campo reduce da ben tre successi consecutivi, un filotto interessante e tutt'altro che sottovalutabile. "Domani non sarà una gara decisiva, ma se vincessimo, faremmo un grande passo avanti. La Sampdoria è una squadra che ha una sua idea di gioco ben precisa dall'anno scorso e che ha dimostrato di avere un valore importante in questo campionato". La nostra intenzione è quella di ripetere la prestazione fatta con l'Udinese giocando con pazienza e ritmo. "Stiamo attraversando un ottimo momento, sarà necessario mantenere questa concentrazione, attenzione e carica". Giochiamo in casa, se sapremo sfruttare il fattore campo potrebbe diventare difficile per chi ci insegue riprenderci: se non sbagliamo possiamo difendere il settimo posto. Abbiamo qualche defezione, qualche giocatore non al meglio, ma non ci penso: sono convinto che saremo all'altezza contro un avversario ostico, che la scorsa stagione ha sommato 72 punti in campionato. Questa la dichiarazione di Marco Giampaolo per presentare la sfida con l'Atalanta e il tecnico per uscire dal momento negativo si affiderà al solito Fabio Quagliarella che sarà affiancato da Zapata. Al suo posto Palomino con Toloi e Masiello. Sulle fasce Sala e Murru in vantaggio su Bereszynski e Regini.

Israele ha sospeso l'accordo con l'Onu sui migranti
Dichiarazioni che hanno scatenato un vorticoso giro di telefonate tra Roma e Israele e l'immediata reazione del mondo politico. Un piano contro cui si sono scagliati i partiti del centrosinistra e le ong dei diritti umani con manifestazioni nel paese.

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Cristante; Gomez, Petagna. A centrocampo, Capezzi, Linetty e Praet.

Share