C'è stato un terremoto di magnitudo 4,6 nelle Marche

Share

Lo riporta l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv).

Scuole chiuse a Pieve Torina dove sono state evacuate anche sei famiglie. Lo sciame sismico ha però visto anche una trentina di scosse di minore intensità, tra lo 0,9 e l'1,9.

Intanto a Muccia, epicentro della scossa, è crollato il campanile seicentesco della piccola chiesa di Santa Maria Varano. Lo riferisce il sindaco Alessandro Gentilucci che sta coordinando le verifiche eseguite da quattro squadre di tecnici comunali e di una dei vigili del fuoco. Ha spiegato Salvatore Stramondo, direttore del centro nazionale Invg. Tale sequenza si è gradualmente sviluppata interessando un'ampia fascia dell'Appennino centrale, un'area di circa 1200 km2, estesa per circa 80 km in direzione NNW-SSE e larga circa 15-20 km, dalla provincia di Macerata, nelle Marche, alla provincia dell'Aquila, in Abruzzo.

TERREMOTO, I PRECEDENTI - La zona interessata dai terremoti di questi ultimi giorni si era attivata a fine ottobre 2016, tra il 26 e il 30 ottobre, quando sono avvenuti alcuni dei più forti eventi sismici della sequenza: quelli del 26 ottobre di magnitudo Mw 5.4 e magnitudo Mw 5.9 e quello di magnitudo Mw 6.5 del 30 ottobre 2016. La popolazione locale parla di un forte boato che ha preceduto il terremoto e di un movimento sussultorio della terra: testimoni parlano di un vero a proprio innalzamento ed abbassamento della terra. Alle 6.41 di questa mattina una scossa di magnitudo 3.3 si è verificata a Monterotondo Marittimo in provincia di Grosseto, a 8 km di profondità.

Ancora terremoti in Italia, scosse registrate in Toscana e al largo della Calabria. Il sisma è stato avvertito anche in Umbria e sono state registrate finora oltre 10 repliche. Certamente, in caso di bisogno, siamo pronti a dare il nostro contributo ancora al fianco dell'Oratorio e dei Volontari del Soccorso.

Algeria, si schianta aereo militare: si temono 200 morti
Per le operazioni di soccorso sono stati mobilitati 130 uomini della protezione civile, 14 ambulanze e 10 camion. Fonti militari algerine dichiarano all'emittente locale Al-Hadath che non ci sarebbero sopravvissuti.

Dopo aver sospeso in via precauzionale la circolazione dei treni fra Civitanova Marche e Macerata, Trenitalia ha ora riavviato il servizio.

Il sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, ha bloccato tutti gli accessi alla zona rossa, "tranne quelli delle ditte specializzate che stanno lavorando".

Tanta la paura tra gli abitanti, che si sono riversati in strada. Obiettivo di Borrelli e dei suoi collaboratori è una verifica diretta della situazione, oltre che sottolineare l'immediata presenza del Dipartimento della Protezione civile sul territorio.

Il centro Italia trema e torna la paura. Il campanile a vela dell'edificio seicentesco, stamattina si è parzialmente sbriciolato sotto la spinta della scossa da 4.7 di stamattina.

Share