Conto corrente cani e gatti, arriva Amici fedeli della Banca di Piacenza

Share

Stiamo parlando di Pier Giovanni Capellino, fondatore di Almo Nature, un'impresa che si è sempre occupata degli alimenti per cani e gatti. D'altronde anche gli animali domestici hanno dei costi fissi da affrontare, come comprare i croccantini, la toletta, la visita dal veterinario: per questo la Banca di Piacenza ha pensato ad una soluzione molto conveniente per gli amici a quattro zampe. Ma da dove nasce questa curiosa idea? Le spese quotidiane sono tante anche per gli animali. L'idea di un conto per cani e gatti, che a molti oggi potrebbe sembrare come un pesce d'aprile in ritardo, sarebbe giunta dopo una richiesta particolare da parte di uno dei clienti dell'istituto bancario che, nei mesi scorsi, avrebbe chiesto di intestare il conto corrente a Roll, il suo cocker spaniel.

Mattinata di code e traffico in A4: due incidenti
Venezia - Coda sulla A27 Venezia-Belluno (Km 0 - direzione: Venezia ) tra Mogliano Veneto e Nodo A27/A57 Tangenziale di Mestre. Molti infatti i turisti che si sono messi in viaggio questo pomeriggio per fare rientro a casa dopo le vacanze pasquali.

"Non era possibile soddisfarlo subito, ma ci abbiamo riflettuto e studiando la questione ci siamo accorti che molti altri spendevano cifre importanti per i loro beniamini e avevano l'esigenza di separare le spese del cane dalle loro". Non si può fare, naturalmente, perché intestatari del conto debbono essere persone fisiche o comunque soggetti giuridici. E allora ci siamo detti: "perché non creare un conto corrente dedicato agli amici degli animali?", ha proseguito la banca. Compreso nel canone anche un comodo servizio home banking, per effettuare bonifici e pagamenti direttamente dal proprio pc, una carta di debito nazionale gratuita, la possibilità di richiedere un finanziamento a tasso agevolato per spese veterinarie o l'acquisto di prodotti, un'assicurazione ad un prezzo vantaggioso con tanto di un gps per collare, che tramite un'applicazione per smartphone permetterà di seguire il proprio animale e verificare la sua posizione. Sono già un centinaio infatti i piacentini che hanno deciso di aprire un conto corrente ai loro amici a quattro zampe. Del resto in Italia si calcola che ci siano ben 60 milioni di animali domestici tra cui 7 milioni di cani e 8 milioni di gatti. Sforza Fogliani è presidente di Assopopolari, l'Associazione di categoria delle banche popolari italiani il quale ha spiegato che è una straordinaria idea di marketing perchè a Piacenza risulta che oltre la metà della popolazione possiede un animale domestico.

Share