Crollo nelle mura medievali di San Gimignano

Share

Il camminamento a est, lungo la cinta muraria, era stato in precedenza interdetto ai visitatori ed è già stata allertata la Soprintendenza per i beni archeologici. E' stata delimitata e interdetta al passaggio pedonale. Sono in corso verifiche sull'entità dei danni e sulle cause del crollo. Non è escluso il maltempo tra le cause: secondo quanto si apprende durante i sopraluoghi dei vigili del fuoco e dei tecnici comunali sarebbe stato rinvenuto un avvallamento del terreno sovrastante le mura che sarebbe riconducibile alle piogge dei giorni scorsi. "In via precauzionale e in accordo con i vigili del fuoco abbiamo ritenuto opportuno l'intervento dell'unità cinofila per escludere con certezza il coinvolgimento di persone". "Siamo sconvolti per questo evento improvviso", aggiunge il sindaco. Così il sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi dopo il crollo di un tratto delle mura medievali. Sul posto stanno operando i pompieri del distaccamento di Poggibonsi del comando di Siena. "Ringrazio il personale tecnico del Comune e i vigili del fuoco per l'immediato intervento", conclude il sindaco di San Gimignano.

Le previsioni meteo per domani, martedì 3 aprile
A Avellino domani cieli in prevalenza parzialmente nuvolosi, con nubi in parziale aumento in serata, non sono previste piogge. La giornata sarà stabile su tutte le regioni ma con velature e stratificazioni sparse a tratti anche spesse.

Sempre secondo quanto rendono noti i vigili del fuoco, il cedimento avrebbe riguardato un tratto di mura lungo circa 8 metri e alto 6. La cittadina conta poco più di 7mila abitanti, ma riceva la visita di circa 3 milioni di turisti ogni anno.

Share