Diritti tv, Mediapro ha incontrato Sky e Mediaset: venerdi i pacchetti

Share

Tuttavia, potrebbe essere ufficialmente cominciata la vera e propria trattativa con le emittenti televisive Sky e Mediaset, che di recente hanno siglato una partnership. Il nuovo piano è rinunciare all'assegnazione dei diritti come intermediari, per firmare un altro accordo privato in cui la Lega si fa editore del nuovo canale, e MediaPro ne diventa partner industriale, mettendo a disposizione le sue strutture e competenze.

E' nuovamente slittata la pubblicazione del bando da parte di Mediapro per la vendita dei pacchetti della Serie A 2018-2021.

Juventus-Real Madrid, Pjanic non si arrende: "Può succedere di tutto"
Andremo lì per prendere i tre punti, vogliamo pensare allo scudetto, obiettivo straordinario sarebbe prendere il settimo. Sarebbe un anno molto positivo, anche se proveremo sempre a vincere anche la Champions , la competizione più difficile.

Entro il 26 aprile Mediapro deve presentare una fideiussione da circa 1,2 miliardi di euro a garanzia dei pagamenti relativi alla prossima stagione.

Vero o falso che sia questo scenario futuro, adesso sarà interessante leggere le "riflessioni" dell'Antitrust, perché non ci vuole un genio a capire, che con questa alleanza Sky-Mediaset, che arricchirà l'offerta dell'utente finale (così come si legge nel comunicato dell'azienda di proprietà di Rupert Murdoch), di fatto muore quello "straccio" (e già straccio è un eufemismo) di libera concorrenza sul mercato italiano dei diritti del calcio (fosse anche solo sul terreno del prezzo). E Sky? Non è un mistero, e lo ribadirà nel prossimo colloquio, che punta a un bando non per piattaforme ma a esclusive per prodotto. Le complicazioni, anche per le divergenze di vedute all'interno della Lega, sarebbero tante. "Abbiamo completato tre aspetti non da poco: lo statuto, la nomina del presidente e il ricevimento della caparra di Mediapro".

Share