Fca, i numeri di Jeep cosigliano Manley per il dopo Marchionne

Share

Sullo scorporo della Magneti Marelli, Marchionne spera "che il processo si possa chiudere a dicembre di quest'anno". "Fidatevi". A dirlo è l'amministratore delegato di Fca Sergio Marchionne, parlando della sua successione all'assemblea degli azionisti. Il Presidente John Elkann ha spiegato che il cda sta lavorando per far sì che questo passaggio avvenga nel migliore dei modi. Eppure proprio oggi la holding guidata da John Elkann aveva pubblicato dati 2017 più che lusinghieri, con utile netto di competenza di 1,39 miliardi di euro, più che doppio rispetto ai 588,6 milioni segnati nel 2016 e un patrimonio netto (Nav) salito di quasi il 57% a 22,972 miliardi di dollari dai 14,642 di fine 2016. Il secondo ha un profilo che ricorda molto quello di Marchionne all'arrivo in Fca: un legame stretto con la finanza, meno con il prodotto. Nello stesso luogo sono convocate, sempre domani, le assemblee di Cnh Industrial e Ferrari. "Il valore netto degli attivi per azione in dollari è cresciuto del 56,9%, battendo di 36,8 punti percentuali il nostro indice di riferimento, l'Msci World in dollari".

"I principali beneficiari di questa crescita sono i giocatori - ha aggiunto Elkann - il valore complessivo dei trasferimenti nell'anno 2017 è stato circa 5,6 miliardi di euro, il 12,6% del quali incassato dai procuratori". Del resto non sembra che De Meo abbia lasciato l'allora Fiat senza disappunto e qualche frizione con Marchione e non pare neanche possibile che i vertici vogliano fare marcia indietro rispetto alle indicazioni degli ultimi mesi. Juventus che ha anche vinto le ultime tre Coppe Italia ed è arrivata per la seconda volta in tre anni in finale di Champions League.

Gli Azionisti hanno approvato il bilancio 2017, rieletto tutti i membri del consiglio di amministrazione di FCA, ed eletto un nuovo amministratore.

Juventus, Benatia si spiega: "Il rigore non c'è, non ho spinto Vazquez"
Mehdi Benatia , difensore della Juventus , a Bein Sport ha parlato in seguito alla sfida tra i bianconeri e il Real Madrid . Fa male, però, ripeto: l'anno scorso è stato uguale per il Bayern . È una cosa normale, è l'ultimo minuto.

Forti dei risultati conseguiti si guarda anche al futuro, cioè al successore di Marchionne. Stessa situazione che si è determinata anche sui volumi produttivi di Alfa Romeo Giulia: "l'effetto sull'occupazione non va nella direzione che tutti auspicavamo con il completamento del piano 2014-2018, cioè l'azzeramento dell'uso degli ammortizzatori sociali negli stabilimenti italiani".

Dopo l'analisi dei vari investimenti, Elkann è passato alla Juventus: "Infine, ma non per importanza, vorrei parlare della Juventus, che ha vissuto l'anno più significativo della sua storia: conquistando il sesto scudetto consecutivo, ha superato la più grande Juventus di tutti i tempi, che nel quinquennio degli anni 30 ne vinse cinque di seguito - le parole di Elkann -".

Share