Il Garante blocca Vodafone: stop al telemarketing selvaggio

Share

Ha inoltre prescritto alla societa' di adottare tutte le misure volte a registrare l'opposizione al trattamento, nonche' a prevenire i contatti commerciali indesiderati. La società dovrà inoltre ridefinire le proprie procedure interne nella gestione dei dati utilizzati per le campagne promozionali. Poco rispetto ad un normalissimo LTE, ma se si considera che un sensore dotato di questa forma di connettività può anche essere interrato e che trasmette anche dal sottosuolo per anni, fino a 10, si capisce che ci troviamo davanti ad una novità davvero importante. L'azienda sottolinea inoltre di essere "attualmente impegnata in un articolato programma di adeguamento alla nuova normativa europea" e "intende garantire una piena conformità alle disposizioni in materia di trattamento dei dati personali". Il Garante della Privacy, dopo innumerevoli segnalazioni ricevute da persone che lamentavano la continua ricezione di offerte commerciali indesiderate e al termine di un'indagine, ha deciso di intervenire per mettere un freno all'attività di telemarketing effettuata per conto della compagnia telefonica.

Per ora è finito sul libro nero questo operatore telefonico che, in solo 18 mesi, avrebbe indirizzato circa due milioni di telefonate e 22 milioni di sms, a scopo pubblicitario a utenti che non volevano essere disturbati. Insomma, la campagna era a tappeto su ogni categoria di utente; anche gli ex utenti o quelli che non avevano mai avuto rapporti con l'operatore.

Le offerte commerciali indesiderate venivano rivolte a utenti che non avevano manifestato il loro consenso al trattamento dei propri dati personali per finalità di marketing, ma anche a chi aveva avevano espressamente richiesto di non ricevere informazioni di quel tipo o che si avevano addirittura fatto espressa richiesta di cancellazione dei propri contatti dai database di Vodafone e dei call center coinvolti.

Simona Ventura parla de L'Isola dei Famosi e di Alessia Marcuzzi
Chiaro che conviviamo da sette anni, abbiamo le nostre discussioni come tutti. "Altri dei veri e propri infami ". Simona ha anche postato dal suo account una foto in costume, ricevendo i complimenti dei suoi fan sulla rete.

Risultato: "alla luce dei vari illeciti rilevati e della violazione del principio di correttezza previsto dal Codice della privacy, l'Autorità ha vietato a Vodafone l'ulteriore trattamento per finalità di marketing dei dati personali in assenza del consenso espresso degli utenti da contattare".

Il veto del Garante della Privacy dovrebbe avere effetto immediato e dunque il flusso di comunicazioni pubblicitarie da parte di Vodafone dovrebbe arrestarsi almenopoer tutti coloro che non hanno esplicitamente fornito le autorizzazioni necessarie. Vodafone dovra' procedere a una verifica puntuale delle modalita' con cui acquisisce il consenso dagli interessati.

Share