La puntura di Ultimo… a Salvini ostaggio di Berlusconi

Share

"Spero di no. Credo che si debba ripartire dal centrodestra che è la coalizione che ha vinto le elezioni".

"Per sbloccare - conclude il leader grillini - la situazione Berlusconi si deve fare da parte perché noi non riteniamo possibile un governo con Forza Italia". "L'unica soluzione investe Silvio Berlusconi: dovrebbe fare un passo di lato e consentire la partenza di un governo del cambiamento".

Tanto alla conferenza stampa quanto alla manifestazione saranno invitati tutti i riferimenti delle associazioni civiche del Centrodestra avellinese e i coordinamenti provinciali e cittadini dei Partiti della coalizione, a cominciare dal Movimento Nazionale per la Sovranità, Partito con il quale la Lega ha già un rapporto sinergico strutturato su scala nazionale.

"Chi ha avuto più voti ha il diritto e persino la responsabilità e il dovere di provare a costruire una maggioranza parlamentare e di governo". "Di certo non può esistere un governo senza il M5s votato dal 33% degli italiani e siamo sicuri che questo Salvini lo sa perfettamente". E come se la mimica non bastasse, in un paio di passaggi ha mosso le labbra come a ripetere la litania concordata prima insieme. "Abbiamo fiducia nelle decisioni che assumerà il Presidente, come sempre con grande equilibrio e senso di responsabilità", osserva lasciando Termoli, prima di recarsi a San Giuliano di Puglia, dove nel 31 ottobre 2002 un tragico terremoto provocò il crollo di una scuola elementare, causando la morte di 27 bambini e una maestra. "Sappiate distinguere chi è un democratico e chi non conosce neppure l'abc della democrazia", ha detto l'ex premier al Quirinale, prendendo la parola dopo Salvini.

"Anche i miei dati venduti a Cambridge Analytica" (Zuckerberg)
Alla regina di tutte le domande - come cambierà Facebook? Fortunatamente in questo caso non ci sono grandi manovre da fare. Facebook vende i miei dati agli inserzionisti? " Senatore , pubblichiamo annunci pubblicitari ", ha risposto Zuckerberg .

Nel centrodestra riprendono fiato sia Forza Italia che per Swg torna da poco sotto il 10 a poco sopra il 10 e Fratelli d'Italia che torna sopra al 4. Gianmarco Centinaio, capogruppo della Lega al Senato, non ha usato mezzi termini: "I veti non ci piacciono a prescindere dalla provenienza".

A stretto giro la risposta dei 5 Stelle: "Mai un governo con Berlusconi".

Ma nello stesso tempo tramite il canale sociale - aggiunge De Santis - la pagina serve per ricevere e raccogliere e anche per porre in rilievo le varie segnalazioni e inefficienze riguardanti sia San Pietro Apostolo e sia tutto il territorio afferente a quello che una volta veniva raggruppato nell'ambito della Comunità Montana dei Monti Tiriolo - Reventino -Mancuso, come pure portare all'attenzione degli organismi preposti anche problemi relativi alla mancanza di tutela dell'ambiente come accaduto con un deposito di rifiuti abusivo rinvenuto in campagna - come evidenzia la foto inviata in redazione da De Santis che pubblichiamo - per denunciare lo scempio commesso da quanti portano poco rispetto per le risorse naturali. Se gli altri lo hanno fatto, ci dispiace. Subito dopo è intervenuto il Cav che avrebbe espresso forte preoccupazione sui Cinquestelle per il veto sulla presenza di FI nella futura squadra di governo. E nuove distanze si aprono nella coalizione Lega-Forza Italia-FdI a causa delle parole "estemporanee" di Berlusconi.

Share