L'indiscrezione: Cagliari, fiducia a Lopez dopo il vertice del Bentegodi

Share

I gialloblu fin dai primi minuti si sono dimostrati più "vogliosi" rispetto alle scorse prestazioni, dove un il carattere era mancato, ma ancora una volta sono rimasti in balìa della loro frenesia e delle idee ancora piuttosto confuse in fase offensiva.

"Il Cagliari non è una squadra fragile - ha aggiunto il tecnico rossoblu -".

È facile quindi intuire che la prima parte del match non sia stata particolarmente divertente, con il solo tiro telefonato di Franco Zuculini a scaldare gli animi intorpiditi. La svolta grazie alla segnalazione del VAR che ravvisa un tocco di mano in area di Sau, sfortunato Cragno nell'occasione visto che ha rischiato di parare la conclusione del brasiliano. La svolta arriva al 35′: l'arbitro Valeri ordina un calcio di rigore dopo aver controllato il VAR, il fallo di mano di Sau è palese ma non si comprende se dentro o fuori area.

Vino: bei voti sulla pagella della Sicilia
Per l'assessore Edy Bandiera "il made in Sicily si conferma sempre di piu' un brand vincente sui mercati internazionali". Ma perché proprio le anfore? Stati Uniti, Germania e Regno Unito sono i principali mercati di sbocco del vino italiano.

Gli ospiti allora hanno provato ad alzare il baricentro, esponendosi anche al contropiede scaligero, trovando al 46' un bel colpo di testa di Pavoletti ad incrociare, che ha esaltato i riflessi di Nicolas, il quale è riuscito a respingerlo con un colpo di reni. Nelle ultime partite il Cagliari ha risentito dell'assenza del suo regista che partira' con la squadra per Verona ma che, ovviamente, "non e' al massimo fisicamente ma il suo e' un ritorno importante, soprattutto per lui", dice l'allenatore dei sardi in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Bentegodi.

Per quanto riguarda la quota salvezza, Lopez non ha dubbi.

Il Cagliari affronta questo pomeriggio un passaggio fondamentale sul cammino che porta alla salvezza. Cragno para in due tempi una staffilata di Fares, Zuculini tira alto sempre dalla distanza. Non dimentichiamo che abbiamo 5 punti di vantaggio: "sono le altre a dover inseguire".

Share