MotoGP Argentina 2018: Jack Miller in pole davanti a Pedrosa e Zarcò

Share

Jack Miller ha ottenuto la pole del Gpd'Argentina, la sua prima in carriera in MotoGp. Accanto a lui in prima fila ci saranno Daniel Pedrosa e Johann Zarco, i più veloci con le gomme da bagnato.

Dietro è una griglia mista: in seconda fila avremo Tito Rabat, Alex Rins e Marc Marquez. Entrambi, quindi, accedono alle Q2, mentre viene scalzato via Jorge Lorenzo, causa anche una strategia ai box non azzeccata.

Q1 - Su una pista che si va asciugando dopo la pioggia che ha travolto la sessione di Qualifica della Moto2, i piloti scendono subito in pista nella speranza di beccare subito il giro buono per non rischiare in caso di un secondo scroscio di pioggia.

Ironia Pep: "Perché Raiola mi propose Pogba?" E
Non lo ha nemmeno salutato quando è andato al Milan. "Fece poi lo stesso anche con Maxwell, che è un ragazzo adorabile". E' il classico prete: fai quello che ti dico, ma non fare quello che faccio".

Serve il secondo tentativo di tutti i rider per assistere ad altri miglioramenti, con Andrea Dovizioso che è il primo a migliorare ed abbatte il muro dell'1.50, siglando il miglior tempo in 1'49 " 418. Il nostro Franco Morbidelli partirà dall'ultima fila, davanti solo a Hafizh Syahrin e a Takaaki Nakagami. Le condizioni meteo unite alle caratteristiche del circuito infatti hanno giocato un brutto tiro alla Ducati che ha visto in seria difficoltà i suoi centauri di punta e che hanno tirato un sospiro di sollievo solo in condizioni di bagnato.

Jack si è preso dei rischi enormi, considerando che almeno un paio di curve erano ancora molto bagnate. Lo spagnolo conquista la prima posizione con 340 millesimi su Marquez! Quando la qualifica riparte, si percepisce che sta per accadere qualcosa di strano: Marquez non forza, Dovizioso risale, ma non fa meglio di un quarto tempo provvisorio, in 1'49.889. Indietro gli altri. Dovizioso chiude ottavo, precedendo Vinales e Crutchlow. Sfruttando le gomme slick, Miller sfrutta la pista quasi tutta asciutta, prendendosi una pole pazzesca davanti a Pedrosa e Zarco.

Share