Napoli, Albiol: "Juventus economicamente più forte, ma il discorso scudetto..."

Share

"Sin dall'inizio della stagione il nostro obiettivo era alquanto chiaro - ha spiegato il difensore del Napoli - volevamo arrivare a dieci giornate dalla fine con la possibilità di poter vincere il campionato".

"Tutti perseguiamo lo stesso sogno, lo stesso che vuole realizzare l'intera città dopo 28 anni: vincere lo scudetto. A questo punto della stagione negli anni passati la Juventus aveva gia' un bel vantaggio sulle altre, questa volta invece dipende anche da noi, e questo e' importante". Speriamo di poterlo realizzare. Se questo può essere l'anno buono? Il 31enne difensore spagnolo ha parlato anche della di Sarri e del sogno scudetto.

A detta di Albiol, inoltre, c'è da considerare anche il pedigree della Juventus, che in un certo senso resta la favorita per tradizione e definizione: "La Juve, poi, è storicamente ed economicamente la squadra più forte in Italia". Allo Juventus Stadium non si presenta un Milan chiuso o difensivo, e non potrebbe essere altrimenti visto che i rossoneri si giocano le ultime chance di Champions League prima del derby con l'Inter e lo fanno tenendo in scacco per diverso tempo la formazione bianconera.

Luigi De Filippo, morto l'attore e regista italiano
Nel 1987 interpretò il giudice Venturi in " La Piovra 3 ", mentre di recente era apparso nella soap-opera " Un posto al sole ". Infatti nel giugno 2011 succede a Maurizio Costanzo e il teatro romani diventa " Teatro Parioli-Peppino De Filippo ".

"Non siamo la prima forza, ne' economicamente ne' storicamente, ma siamo la quinta. Questo gruppo è una famiglia". "Nove giornate possono sembrare poche, ma quando si tratta di vincere tutte le partite, si soffre e diventano tante". Sarri è stato decisivo per la sua maturazione: "Dal primo giorno con lui sono cresciuto, ho imparato tante cose e mi sono trovato molto bene". Siamo quasi lo stesso gruppo di giocatori.

"La sua idea di gioco si adatta molto bene alle nostre caratteristiche". Ora dobbiamoportare a casa un titolo, che si spera sia lo scudetto. Nei tre anni abbiamo passato, insieme a tutta la squadra, ci siamo divertiti molto.

Share